Il nostro primo anno

Family life

5 in famiglia: il nostro primo anno

Da più di un anno ormai abbiamo creato una nuova famiglia, non abbiamo allargato quella vecchia, no, abbiamo rivoluzionato tutto, siamo cambiati noi.

Siamo arrivati qua mutando prospettive e punti di vista, ribaltando le nostre certezze e continuando a essere noi, cinque persone con due grandi obiettivi comuni, essere felici noi e renderci felici a vicenda. Abbiamo tenuto ciò che serviva e lasciato quello che ci appesantiva.

5 persone diverse, 5 persone che non stanno per forza bene insieme ma che desiderano farlo.

Non abbiamo avuto grandi difficoltà o grossi ostacoli o forse abbiamo imparato a non giudicarli più così insormontabili.

Non siamo stati sicuri all’inizio, noi adulti non siamo stati sempre così adulti, siamo cresciuti con loro, abbiamo fatto prove e tentativi. Ci siamo fatti troppe domande, visto il problema laddove il problema non c’era affatto.

È vero, con un figlio cambia tutto, il primo figlio stravolge la vita di una mamma e di un papà ma a partire dal secondo quella mamma e quel papà saranno così concentrati a tutelare i bambini dalle emozioni (non solo positive come è normale che sia) generate dalla nascita di un fratello che si dimenticheranno di loro e si perderanno almeno un po’.

Il nostro primo anno
Ph. Credits Silvia Martino Photographer

Strano a dirsi ma abbiamo trascorso un anno dedicato ai figli e dedicato a noi, non ho mai pensato a me stessa nella vita come durante gli ultimi 12 mesi e questo mi ha resa una mamma migliore, almeno un po’.

Abbiamo imparato a perderci e a ritrovarci. A scaldare il latte del mattino alla giusta temperatura e a metterci dentro non uno, non due, ma un cucchiaino e mezzo di cacao, a costruire altissime torri di Lego e a mettere tra i capelli mollettine e fermagli.
Una nuova meravigliosa personcina è entrata nelle nostre giornate, ci ha parlato di amore e di fatica, di piccole rinunce, di tempo diviso.
Noi le abbiamo parlato di noi, di come eravamo e di come diventeremo grazie a noi, grazie a lei.

Il nostro primo anno
Ph. Credits Silvia Martino Photographer

Siamo noi cinque e va bene così.
Due di noi non sanno ancora andare in bicicletta, impareranno, cosa c’è di più bello?

Il primo anno con un bebè può essere (anzi lo sarà di certo) sorprendente, altalenante, duro e faticoso. Se c’è una cosa che ho imparato è quella di facilitarmi la vita e la gestione dei bambini con l’aiuto di prodotti fatti proprio per questo: per semplificare la quotidianità delle mamme e dei papà, Miniland, il marchio spagnolo leader nella puericultura leggera e nel baby care ha pensato a prodotti furbi e utili che risolvono con facilità alcuni piccoli problemi da neogenitori. Uno fra tutti lo sterilizzatore portatile On the go sterilizer che grazie all’azione di raggi ultravioletti e ozono permette di sterilizzare ciucci e tettarelle ovunque ci si trovi, al parco, in giro per la città, in viaggio (nella mia esperienza questo è uno di quei prodotti davvero indispensabili e che ho usato e strausato).
Altro prodotto utilissimo per il primo anno di vita del bambino (e anche per gli anni a seguire) è il Thermokit, il set composto da tre diversi termometri per controllare in modo veloce la temperatura dei piccolini e quella dell’acqua: must assoluto quello a forma di ciuccio per misurare la temperatura per via orale e con segnale sonoro in caso di febbre alta.
Infine, per famiglie sempre in movimento e abituate a viaggiare, ecco il Warmy travel, uno scaldabiberon e vasetti (di diverse forme e misure) portatile che si mette automaticamente in funzione collegandolo all’accendisigari dell’automobile (isolante e impermeabile, si attacca tramite le strisce di velcro alla borsa della mamma o al passeggino).

Miniland Miniland Miniland

 
.

 

 

32 anni, vivo a Milano con tre bambini, un Marito ed un grande armadio. Alterno vestiti a libri, parole scritte a quelle parlate.

Lascia un commento