Autore: Olga Zappalà

L’estate in cui sono cresciuti

Family life

L’estate in cui sono cresciuti

Quest’anno abbiamo svoltato. Niccolò, 6 anni, ha fatto amicizia in spiaggia con un gruppo di bambini e trascorre le sue giornate giocando con loro. Siamo quindi passati dalla gestione di tre bimbi a quella di due, un gioco da ragazzi insomma! Anche Edo, a tratti, riesce a distaccarsi da me e dal suo papà per divertirsi con altri bambini: entrambi stanno conquistando un’autonomia fatta di scoperte, qualche piccolo timore e molta soddisfazione.

Siamo al mare ormai da quasi un mese e ho visto in loro grandi cambiamenti, in ognuno di loro.

Continua la lettura

Un’estate semplice

lifestyle

Un’estate semplice

Giocare in cortile sotto il sole d’agosto e imparare ad andare in bicicletta senza rotelle.

Aspettare la barca dei pescatori e prendere in mano un pesciolino appena pescato.

Sedersi in riva al mare, chiudere gli occhi e guardare in alto con lo sguardo della fantasia. Cercare tutti i sassi verdi e blu da collezionare.

Capovolgere le regole di casa e della stagione invernale: mangiare il secondo prima del primo, in piedi, davanti alla brace, mentre ci si cuoce un po’ al sole.

Continua la lettura

Il privilegio di avere un maschio, la fortuna di avere una femmina

lifestyle

Il privilegio di avere un maschio, la fortuna di avere una femmina

“Non è un paese per femmine”: titolo di una lettera inviata a Concita De Gregorio lo scorso 3 agosto.

Una mamma in attesa racconta di aver dovuto subire, durante la gravidanza, alcuni commenti del tenore: “Che bella pancia! Conosci il sesso?’. ‘Sì, è una femmina’ – ‘Ah, peccato! Ma dai non importa, l’essenziale è che stia bene’. 
E ancora da parte di un ginecologo: ‘Il liquido amniotico è perfetto, prendiamo la misura del femore… perfetta anche questa, la circonferenza del cranio anche, signora suo figlio sta crescendo benissimo. Anzi sua figlia: questa volta non è riuscita a fare il maschio!’.

Continua la lettura

Toucan Box: come trascorrere un pomeriggio creativo in vacanza

Family life

Toucan Box: come trascorrere un pomeriggio creativo in vacanza

Siamo in vacanza in Sicilia già da due settimane e abbiamo ormai stabilito una perfetta routine. Al mattino andiamo in spiaggia molto presto, verso le 8:30 cosa che non ci pesa affatto dal momento che i bambini si svegliano ogni giorno tra le 7 e le 7:30. Si, avete capito bene, non esistono ferie, sabati, domeniche, festività, la sveglia suona come se non ci fosse un domani e invece un domani c’è e lo si affronta all’alba!

Dopo la colazione a base di granita per me (ogni mattina mio papà va al bar e mi prende una granita o cioccolato e panna o pistacchio e panna – “privilegi” da figlie emigrate al nord) e di latte per loro si va in spiaggia fino alle 12 circa. Mare anche al pomeriggio dalle 17 alle 19.

Continua la lettura