baby fashion lifestyle

Dai che è piatto unico!

Credo che i miei figli siano seguaci della dieta del digiuno. Il cibo, per loro, è un apostrofo stressante tra le parole Lego e Spiderman. Ogni cena si trasforma in una snervante battaglia psicologica, chi molla per primo la forchetta è perduto.

Per fortuna a scuola mangiano di gusto e quindi, come ama ripetere il nostro pediatra, un pasto completo (ed equilibrato) al giorno è assicurato (durante le vacanze sono problemi). Devo dire che io affronto la loro inappetenza con calma e serenità, sono stata una bambina e una ragazza inappetente e ho avuto, invece, una mamma estremamente apprensiva sull’argomento.

Cerco naturalmente di alimentarmi e alimentarLI in modo sano ed equilibrato, in famiglia mangiamo moltissimi legumi (che loro apprezzano), spesso durante l’inverno preparo pentoloni di passato di verdure miste (valido anche per Bianca Zoe); la carne rossa mi piace davvero tanto ma la cucino non più di un paio di volte al mese. Io e Marito abbiamo una sola regola, quella del buon senso, cibi poco sani sì ma solo qualche volta (la serata hamburger o patatine fritte è apprezzata soprattutto da noi grandi).

Niccolò mangerebbe solo insalata di pomodori, polpo e patate, spaghetti alle vongole e gamberi; Edoardo “riso giallo, riso verde, riso bianco e riso fucsia” (cit.). Il piatto must per entrambi? La pasta in bianco naturalmente!

Il cucchiaino d'argento

Come tutte le mamme (lavoratrici soprattutto) ho due grossi problemi: la mancanza di tempo e l’assenza di fantasia che si sovrappone alle difficoltà organizzative e di programmazione. Il rischio è quello di cucinare sempre i soliti piatti e di non stimolare, così, il gusto e la curiosità dei bambini.

Per ovviare, invece, al problema dell’inappetenza e della lentezza (Edoardo è in grado, con effetti speciali, di “far durare” un piatto di pasta fino ad un’ora) preparo lo strabiliante piatto unico. Il piatto unico ci fornisce anche un’ottima scusa nella nostra opera di convincimento “Dai, finisci tutto che è piatto unico!” (l’idea che dopo lo strazio del primo ci sia anche un secondo è insopportabile per bambini che non vedono l’ora di alzarsi da tavola).

Ecco perchè, ho accolto con entusiasmo stellare il nuovo volume (il nono per l’esattezza) della famosissima collana di libri da cucina “Il cucchiaino d’argento” (estensione delle tradizionali monografie Cucchiaio e divenuta fin da subito un successo editoriale): “Piatti unici per bambini” (Editoriale Domus) che propone “100 inedite ricette che valgono un pasto”.

Il cucchiaino d'argento

Il libro contiene una parte “generale” nella quale vengono forniti consigli per la preparazione del piatto unico con suggerimenti per renderlo equilibrato dal punto di vista nutrizionale e accattivante per quanto riguarda il gusto. Si inizia con le origini del piatto unico che, malgrado le apparenze, non è un’invenzione moderna ma risale alla tradizione contadina nella quale si univano in una sola ricetta cereali, verdure e legumi (o si pensi alla pizza, il più famoso tra i piatti unici).

La suddivisione delle ricette è fatta seguendo i mesi dell’anno in modo da rispettare la stagionalità degli ingredienti. In questo periodo via alle zuppe ed alle minestre, un paio di giorni fa ho preparato la zuppa di cipolle e topinambur con crostini al Roquefort, bambini e Marito hanno decisamente approvato! Le foto, in pieno stile “Il Cucchiaio d’argento” sono splendide e il libro rappresenta un’idea regalo perfetta per Natale (io l’ho acquistato per amiche mamme).

E per Bianca Zoe? Io consiglio vivamente il primissimo volume “100 pappe e piattini golosi”, un libro che mi è stato davvero utile nell’affrontare lo svezzamento di Nic e Edo e che ho ripreso negli ultimi mesi. Un ricettario (suddiviso per età, dai 5 mesi ai 5 anni) indispensabile soprattutto per le mamme alla prima esperienza perchè contenente il calendario dello svezzamento, consigli pratici per organizzare la baby dispensa, ricette base come quella del brodo vegetale (non so voi ma io prima di avere figli non avevo mai preparato un brodo di verdure!) e idee gustose per stimolare i primi assaggi. Una dritta? In sostituzione della classica merenda con yogurt ecco la mousse di yogurt e ricotta con polpa di cachi, velocissima da preparare (Bianca Zoe, decisamente una buona forchetta, ringrazia vivamente).

Il cucchiaino d'argento

Per mamme di corsa, infine, “Bambini a tavola in 1/2 ora” – Volume 5, un libro che mi ha e ci ha salvato in diverse occasioni!

Il cucchiaino d'argento

Titolo: Il Cucchiaino d’Argento. Piatti unici per bambini – Volume 9

Progetto editoriale: Giovanna Camozzi

Editore: Cucchiaio d’Argento srl

Pagine: 192

Prezzo: € 19

In libreria e su www.shoped.it dal 17 novembre 2016

 

 

32 anni, vivo a Milano con tre bambini, un Marito ed un grande armadio. Alterno vestiti a libri, parole scritte a quelle parlate.

Lascia un commento