Merenda al mare

Family life

La merenda al mare per i bambini

Cosa mangiare in spiaggia con i bambini? Qual è la merenda ideale per loro?

Da un paio di giorni siamo tornati al mare passando dalla Puglia alla Sicilia con un piccolo pit stop a Milano durante il quale ho portato Bianca Zoe a fare il “tagliando” dalla pediatra.

“Oh ecco la bambina mignon!” (Ottimo, ho pensato, iniziamo bene).

Merenda al mare

Sulla magrezza di BZ vi ho diffusamente parlato quando aveva già pochi mesi: lei è una bambina magra che ha sempre viaggiato tra il 3° ed il 10° percentile di peso (sull’altezza, invece, siamo nella media); c’è stato un periodo a cavallo dei 7/8 mesi in cui mangiava di gusto e in cui si divertiva a darmi l’illusione di avere finalmente una figlia mangiona, poi il nulla più totale. Unico caso al mondo di bambina contraria ai carboidrati, raro caso di unenne che scarta la pasta mangiando le zucchine o i piselli o i fagiolini. Se fosse per lei si nutrirebbe esclusivamente di frutta e verdura.

La pediatra: “Le date da mangiare?”, “Guardi, mi sembra di sì, più o meno tutti i giorni anche più volte al giorno se la memoria non mi inganna”. “Lei è sicura che la nonna non le dia la merenda fuori orario magari delle caramelle dopo le diciassette?” (alla parola caramelle ho visualizzato dietro le spalle della dottoressa un’intera giuria popolare e, nei panni del giudice, Marco Bianchi in persona con toga e parrucca). “No dottoressa, le assicuro, le caramelle non le mangia, magari dei crackers fuori pasto”. “Ecco spiegato tutto, la sera questa bambina non mangerà mai, comunque non possiamo certo aspettarci una crescita lampo guardando la mamma”. -.-

Merenda al mare Merenda al mare

La verità è che la merenda preferita dalla nonna del nord è la focaccia bella unta, quella preferita dalla nonna del sud la brioche della granita senza granita. L’Italia un grande paese fondato su solide e caloriche tradizioni.

Quando eravamo al mare in Puglia alle 10:00 a.m. la nonna tirava fuori un sacchetto con pizza rossa, focaccia untissima e puccia (una sorta di panino alle olive) e tutti giù a far merenda Marito compreso. Per dessert nodini di mozzarella appena fatta. Trattasi della stessa donna che mi aveva messa in guardia, durante le gravidanze, dai terribili pericoli dell’olio di palma per i suoi nipotini che portavo in grembo.

In Sicilia ore 10:00 a.m. la nonna tira fuori brioche con “tuppo” e molto zucchero a velo o, in alternativa, mega cornetto al cioccolato. Trattasi della stessa donna che, circa 30 anni fa, aveva bandito con un editto ogni sorta di cibo industriale: ero costretta a mangiare un agghiacciante yogurt fatto in casa con i fermenti lattici vivi conservati in dispensa.

Merenda al mare Merenda al mare

Io sono una madre media nel senso che non sono intransigente quanto all’alimentazione: cerco di far mangiare loro cibi sani ma cedo ogni tanto su spuntini o dolci (dei quali comunque non sono particolarmente golosi). Niccolò e Edoardo, pur essendo molto magri, mangiano quasi tutto sia a pranzo che a cena e non disdegnano le merende abbondanti. Con Bianca Zoe, invece, sto procedendo per tentativi cercando di farla arrivare all’orario del pasto con una discreta fame.

Per la merenda e gli spuntini dei bambini in spiaggia da sempre gli esperti consigliano cibi rinfrescanti e leggeri, ricchi di vitamine, acqua e sali minerali. E chi sono io per non seguire i consigli di chi ne sa di più di me?

Le merende estive perfette per i bimbi sono proprio quelle in grado di assicurare il giusto apporto nutrizionale e soprattutto la corretta idratazione (l’acqua e le bevande non sempre bastano). E allora via libera a frutta e verdura tagliate in piccoli pezzi in base all’età del bambino e seguendo le regole per prevenire le ostruzioni pediatriche.

Merenda al mare

La frutta migliore è quella di stagione, fresca e a Km 0 per conservare intatte tutte le sostanze nutritive. Ieri, ad esempio, ho portato in spiaggia per Bianca Zoe una pesca e una nettarina (una piccola pesca che ci piace moltissimo): una merenda sana e veloce che lei ha apprezzato.

Come conservare correttamente la frutta o anche, nel caso di un pranzo in spiaggia, insalate miste di cereali e verdura, pasta o la “classica” parmigiana del sud? Noi stiamo utilizzando Pack-2-go hermifresh di Miniland la mini borsa isotermica in materiale isolante completa di due contenitori ermetici a vuoto graduati da 33 cl, perfetti per contenere sia alimenti solidi che liquidi. I contenitori sono compatibili con congelatore, microonde e lavastoviglie (quindi il cibo potrà essere congelato e riscaldato direttamente senza necessità di usare piatti o altri contenitori) e sono ideali per trasportare le merende o i pasti dei bimbi fuori casa.

Merenda al mare

Sono dotati di un sistema di estrazione dell’aria brevettato mediante valvola a vuoto, per mantenere gli alimenti freschi più a lungo e hanno sul coperchio un pratico indicatore per la data di preparazione.

Miniland propone un’intera gamma di contenitori ermetici e thermos, per saperne di più collegatevi al sito ufficiale del brand.

Merenda al mare Merenda al mare

 

 

32 anni, vivo a Milano con tre bambini, un Marito ed un grande armadio. Alterno vestiti a libri, parole scritte a quelle parlate.

Lascia un commento

Commenti (3)