Il loro primo Natale in tre, il nostro primo Natale in cinque

Solo un anno è passato da quando ho scritto, qui sul blog, una lettera dedicata a Niccolò e Edoardo sull’imminente arrivo della loro sorellina. Quando sarete in tre, parole di gioia ma anche di dubbio e rammarico, frasi che mi hanno aiutata ad elaborare il mio essere di nuovo mamma e che mi hanno spesso ricordato la giusta vita da seguire anche se di giusto o sbagliato nel mestiere di genitore non c’è quasi nulla.

14 mesi dopo siamo qua, una famiglia di 5 persone, stropicciati ed acciaccati (io e Marito), incavolati con il mondo (Edoardo), appiccicosi come solo un fidanzato-zerbino sa fare (Niccolò), splendenti di luce propria e isterici al punto giusto (Bianca Zoe).

Questo sarà il nostro primo Natale in 5, un Natale che per me ha il senso della stabilità, di ciò che finalmente diventa definitivo. Dico questo perché la nostra famiglia non si allargherà ulteriormente (i bambini sono meravigliosi ma il quarto figlio no grazie)  e noi 5 d’ora in poi saremo noi, quelli che fin dall’inizio immaginavamo ci dovessero essere. Il puzzle si è completato anche se noi non amiamo fermarci mai e preferiamo pensare a ciò che faremo ancora piuttosto che a ciò che è stato fatto.

Ogni tanto mi chiedo che mamma sono e che mamma vorrei essere e che mamma potrei essere e poi mi affido alla saggezza di Niccolò e dei suoi 5 anni “Amore, tu cosa pensi di noi? Vorresti qualcosa di diverso da mamma e papà?”, “No mamma, siete OK”.

Siamo OK, siamo una famiglia OK, siamo dei genitori OK. Tutto va bene, abbiamo trascorso un anno folle e meraviglioso, non mi sono mai fermata, ho manifestato allegria e ottimismo e detto con nonchalance che si può fare (avere tre bambini piccoli) e poi mi sono chiusa in casa stanca da morire, ho chiesto aiuto a volte troppo poco a volte troppo e non sempre l’ho ricevuto, mi sono pentita e arrabbiata, poi mi sono sentita in colpa per essermi pentita e sono entrata in un circolo vizioso dal quale sono uscita grazie alle molte calorie assunte. Ho sclerato pure nel gruppo whatsapp delle mamme dell’asilo, ho fatto recapitare un messaggio alla maestra di Niccolò che recitava più o meno così “Amore tesoro di’ alle maestre che non facciano più richieste di nessun genere a mamma o a papà fino almeno a Carnevale, di cose da portare a scuola in 24 ore o di lavoretti da fare insieme, niente di niente ok?” (spero che Niccolò abbia avuto il pudore di non dir nulla alle poverette…), ho litigato molto con Marito (perché anche se nessuno lo dice, il primo anno di vita di un neonato si litiga come non mai), ho visto i miei bambini ridere per il 90% delle loro giornate e questo alla fine è ciò che ci rende davvero OK. Il restante 10% sono capricci, facendo un rapido calcolo 2 ore e 40 minuti di capricci ciascuno, 116.800 minuti di capricci in un anno.

Ma nonostante i dubbi, nonostante le notti insonni (più per Nic e Edo che per la piccola), nonostante gli scleri, noi siamo pronti a festeggiare il nostro primo Natale insieme. A vestirci e accompagnarci ancora una volta iDO by Miniconf, il marchio che veste i nostri momenti speciali proprio come questo.

Niccolò indossa giacca e gilet realizzati in un morbido tessuto e stampati in microfantasia all over nei toni del grigio-navy, must nell’abbigliamento delle feste. A completare il look, i pantaloni 5 tasche blu navy, la camicia in popeline stretch con micro pois da portare con il papillon per bambini molto eleganti!

iDO iDO SAMSUNG CAMERA PICTURES

Edoardo, invece, preferisce un look più casual ma comunque ideale come abbigliamento natalizio, per lui blu e rosso ed un accostamento particolare, la camicia con micropois da indossare sotto la polo. Per le giornate fredde il caldo bomber stile college universitario.

iDO iDO iDO iDO

Per Bianca Zoe una calda pelliccia ecologica abbinata alla maglia lupetto panna ed alla gonna tutù in tulle con tanti luccicanti glitter.

iDO iDO iDO iDO

Visitate il sito iDO per scoprire tutti i look perfetti per il Natale dei vostri bambini 🙂

iDO iDO

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ME
OLGA ZAPPALA'

 

TUTTI I MIEI ARTICOLI
ISCRIZIONE NEWSLETTER

I miei Tweets
I MIEI PINS

THE LITTLE EMPORIUM