Tag: blog moda bimbi

In giro per il Vecchio Continente con Noukie’s

baby fashion moda bambini

In giro per il Vecchio Continente con Noukie’s

La moda è un viaggio tra colori e sensazioni, tra tessuti e tradizioni. La moda è viaggio, è scoperta di ciò che si ama, di ciò che non si conosce e ri-scoperta di quello che sembrava perduto o superato. Amo la moda e amo i viaggi in fondo per la medesima ragione, la passione per le storie.

In occasione dello scorso Pitti Bimbo 84 Noukie’s, il brand belga di abbigliamento, accessori per bambini e puericultura leggera, mi e ci ha raccontato la storia di Nouky, Paco e Lola, protagonisti di nuove incredibili avventure. Per il prossimo Autunno-Inverno 2017 luogo di viaggio e di esplorazione sarà il Vecchio Continente con le sue tradizioni e la sua storia, con i suoi grandi ed inaspettati contrasti.

Noukie's Noukie's

Pronti a partire con me e Noukie’s? I bebè affronteranno il rigido inverno coccolati da atmosfere parigine grazie alla collezione Cocon fatta da tutine in jersey e completi in tricot (100% cotone) e declinata in grigio, rosa e azzurro ma anche nelle nuove tonalità rosa macaron, il verde acqua e il beige cammello.

Noukie's

Una linea che ho particolarmente apprezzato è quella ispirata al profondo Nord con richiami ai Fiordi Norvegesi ed al luminoso Mare del Nord. Le righe in stile marinaro si accompagnano al color corallo, al senape, agli intramontabili jeans delavé; per le bimbe pois verde acqua e rosa effetto cipria.

Noukie's Noukie's

Per bambini più strong e per chi, come me ama paesaggi urbani e moderni skyliner ecco due grandi città del Vecchio Continente profondamente differenti, quasi agli antipodi: Dublino e Lisbona. Chic ed intellettuale la prima, spumeggiante e maestosa la seconda. Tra i capi must have le gonne con i cuori e le coloratissime felpe.

E la mia Milano? Quando si parla di moda e di viaggi, Milano non può di certo mancare!Look eleganti e cool perfetti per i giorni di festa: trench e bretelle per i bambini e capi color oro per le piccole. Il tutto accompagnato dai nuovissimi accessori,  fasce, cerchietti, braccialetti, pochette, borse, collane e piccoli fermagli.

Noukie's Noukie's

Noukie's

Altra novità in casa Noukie’s per il prossimo Autunno-Inverno sono le scarpe: il brand inaugura la prima linea di scarpine morbide per neonati, modello babbuccia in pelle di capra.

E alla fine del viaggio cosa c’è di più confortante di un caldo pigiamino per ritrovare il calore di casa? La linea notte è uno dei punti di forza di Noukie’s, i pigiami del brand aiutano la nanna dei bambini con tanti (non) piccoli accorgimenti e con l’aiuto dei mitici doudou (sul sito disponibile il provvidenziale servizio trova doudou). Novità della collezione notte il richiamo allo stile scandinavo con colori quali il verde acqua, il giallo senape ed il blu ed i ricami che brillano al buio.

Noukie's Noukie'sNoukie's Noukie's Noukie's

Buon viaggio cari Nouky, Paco e Lola!

 

 

Giacche invernali per bambini: quali scegliere?

baby fashion moda bambini

Giacche invernali per bambini: quali scegliere?

Alcuni capi non mancano mai nel mio shopping durante i saldi: felpe con cappuccio, maglie, t-shirts e, per la stagione fredda, giacche, cappotti, giubbotti per me ed i bambini.

I piumini ed i giubbotti per i più piccoli devono essere caldi e resistenti, versatili (in modo da poter essere combinati con diversi look) e facili da indossare.

Giacche comode e sportive, piumini, bomber colorati, parka: come e cosa scegliere durante i saldi invernali?

Anche quest’anno noi affrontiamo il gelo con iDO, il marchio kidswear di Miniconf azienda leader, da oltre 40 anni, nel settore dell’abbigliamento per bambini.

giacche ido
Silvia Martino Photography

I giubbotti da bambino possono (e devono per quanto mi riguarda) essere riutilizzati da fratellone a fratellino ed è per questo che qualità e comodità sono due tra le caratteristiche più importanti. Il blu è tra i colori che preferisco sia per bimbi che per bimbe e lo trovo particolarmente adatto sia nel quotidiano che per le occasioni speciali.

iDO è la linea di abbigliamento pensata per i bambini più vivaci, perfetta dunque per i miei figli (!!!) soprattutto per Edino che, quest’anno, ha avuto un’ampia scelta in fatto di giacche e giubbotti. Per lui il giubbotto impermeabile e caldissimo blu con dettagli in contrasto arancio fluo adatto alle giornate più fredde e un piumino più leggero sui toni del grigio da indossare fino all’inizio della primavera: particolare perché double-face, da un lato tartan dall’altro monocolore con scritte.

Giacche iDO Giacche iDO

Giacche iDO
Silvia Martino Photography
Giacche iDO
Silvia Martino Photography
Giacche iDO
Silvia Martino Photography

Per Niccolò il bomber iDO stile university, fashion ed alla moda con tutta la qualità che contraddistingue i capi Miniconf.

Giacche iDO
Silvia Martino Photography

E Bianca Zoe? Per lei un capo must assoluto di questo inverno, il parka beige con fiocco e grande cuore in paillettes. A completare il look un abito in felpa bordeaux con gonna tutù da indossare con leggings a fiori.

Giacche iDO
Silvia Martino Photography
Giacche iDO
Silvia Martino Photography
Giacche iDO
Silvia Martino Photography

Giacche iDO

Un ultimo consiglio: Scegliete una taglia in più e fate scorta di capi spalla per i piccoli da usare anche durante la prossima stagione: il parka e lo stile college saranno ancora protagonisti della moda per bambini!

Giacche iDO
Silvia Martino Photography

 

 

 

 

 

Il nostro Natale delle piccole cose firmato Brums

baby fashion moda bambini

Il nostro Natale delle piccole cose firmato Brums

A Natale basta poco per essere felici, poco per sorridere, davvero poco per star bene. Non servono grandi doni o viaggi esotici, non servono piatti elaborati o case da sogno. Amo il Natale perché è la festa della semplicità, quella che ci fa tornare bambini perché solo i più piccoli sanno vedere ciò che di reale si nasconde dietro mille apparenze, solo loro sanno cogliere l’essenza e la verità anche quando fa male. A noi basta poco, quel poco che per ognuno rappresenta davvero tutto: la famiglia, il tempo trascorso insieme in modo semplice, gli amici.

A Natale sentiamo un irrefrenabile bisogno di calore, di tradizioni, di consuetudini. Durante le mie feste non può mai mancare un piatto di tortellini in brodo con polpettine la sera della Vigilia, i regali scartati ancora in pigiama dai bambini e molta, moltissima crema al mascarpone per il Pandoro. Quando sono a casa dei miei genitori c’è anche il risveglio della mattina di Natale e la colazione con il profumo del sugo che bolle già in pentola.

E ancora il pranzo del 25 durante il quale cerchiamo ogni anno di scattare qualche foto di famiglia con scarsi risultati perché i bambini sono impegnati a giocare con il bottino ricevuto e non ci degnano nemmeno di uno sguardo. Immagini arricchite da un look natalizio: Marito non sbaglia mai, lui indossa la sua felpa del cuore rossa ormai presente in ogni foto da settembre ad aprile, io opto per un classico maglione in stile Mark Darcy. E i bambini? Come vestirli a Natale? Per loro basta poco, qualche semplice accessorio che riesca a rendere speciale dei capi già presenti nell’armadio e già indossati in altre occasioni.

Brums

Noi scegliamo Brums, il brand che ci ha accompagnati in moltissimi natali e che propone, per i maschietti, collezioni natale di tendenza come i gilet che sostituiscono i classici maglioni davvero troppo caldi per essere indossati in casa. Per Edo ho scelto un gilet in tricot abbinato al papillon rosso, per Niccolò una camicia azzurra con micro lavorazione spigata e interni a contrasto blu a pois da portare con il gilet in tricot con bottoni effetto color block.

Brums Brums Brums Brums

Pezzi che rappresentano ottime idee regalo per amichetti dei bimbi o figli di amiche, Brums è il marchio dell’abbigliamento bambini per eccellenza e dell’infanzia di tutti noi: le mamme apprezzeranno di certo! Per le festività sarà possibile acquistare le carte regalo natalizie Brums con diversi importi (nessun rischio di sbagliare taglia o modello) o scegliere il proprio capo preferito da accompagnare con una elegante scatola regalo. I negozi Brums, agghindati a festa, sono 230 in tutta Italia e per chi, come me, preferisce far tutto dal pc, è anche disponibile lo shop online con reso sempre gratis e spedizioni gratis sopra i 100 euro oppure con ritiro presso il negozio Brums più vicino senza spese di spedizioni aggiuntive.

Brums

Per Bianca Zoe ho scelto un abito bianco delle collezioni cerimonia Brums, un colore che mi piace molto più del tradizionale rosso e che sarà perfetto per gli scatti davanti all’Albero. La manica corta è ideale per il clima “caldo” che si respira in casa nostra (metaforicamente e non) ed il tessuto felpato arricchito da un grande fiocco garantisce la comodità della piccola di casa.
Brums Brums Brums

Visitate sullo shop online Brums la sezione “Guida ai regali” con un simpatico tool per scegliere il dono perfetto anche in base al temperamento del bambino!

Brums

Il loro primo Natale in tre, il nostro primo Natale in cinque

baby fashion moda bambini

Il loro primo Natale in tre, il nostro primo Natale in cinque

Solo un anno è passato da quando ho scritto, qui sul blog, una lettera dedicata a Niccolò e Edoardo sull’imminente arrivo della loro sorellina. Quando sarete in tre, parole di gioia ma anche di dubbio e rammarico, frasi che mi hanno aiutata ad elaborare il mio essere di nuovo mamma e che mi hanno spesso ricordato la giusta vita da seguire anche se di giusto o sbagliato nel mestiere di genitore non c’è quasi nulla.

14 mesi dopo siamo qua, una famiglia di 5 persone, stropicciati ed acciaccati (io e Marito), incavolati con il mondo (Edoardo), appiccicosi come solo un fidanzato-zerbino sa fare (Niccolò), splendenti di luce propria e isterici al punto giusto (Bianca Zoe).

Questo sarà il nostro primo Natale in 5, un Natale che per me ha il senso della stabilità, di ciò che finalmente diventa definitivo. Dico questo perché la nostra famiglia non si allargherà ulteriormente (i bambini sono meravigliosi ma il quarto figlio no grazie)  e noi 5 d’ora in poi saremo noi, quelli che fin dall’inizio immaginavamo ci dovessero essere. Il puzzle si è completato anche se noi non amiamo fermarci mai e preferiamo pensare a ciò che faremo ancora piuttosto che a ciò che è stato fatto.

Ogni tanto mi chiedo che mamma sono e che mamma vorrei essere e che mamma potrei essere e poi mi affido alla saggezza di Niccolò e dei suoi 5 anni “Amore, tu cosa pensi di noi? Vorresti qualcosa di diverso da mamma e papà?”, “No mamma, siete OK”.

Siamo OK, siamo una famiglia OK, siamo dei genitori OK. Tutto va bene, abbiamo trascorso un anno folle e meraviglioso, non mi sono mai fermata, ho manifestato allegria e ottimismo e detto con nonchalance che si può fare (avere tre bambini piccoli) e poi mi sono chiusa in casa stanca da morire, ho chiesto aiuto a volte troppo poco a volte troppo e non sempre l’ho ricevuto, mi sono pentita e arrabbiata, poi mi sono sentita in colpa per essermi pentita e sono entrata in un circolo vizioso dal quale sono uscita grazie alle molte calorie assunte. Ho sclerato pure nel gruppo whatsapp delle mamme dell’asilo, ho fatto recapitare un messaggio alla maestra di Niccolò che recitava più o meno così “Amore tesoro di’ alle maestre che non facciano più richieste di nessun genere a mamma o a papà fino almeno a Carnevale, di cose da portare a scuola in 24 ore o di lavoretti da fare insieme, niente di niente ok?” (spero che Niccolò abbia avuto il pudore di non dir nulla alle poverette…), ho litigato molto con Marito (perché anche se nessuno lo dice, il primo anno di vita di un neonato si litiga come non mai), ho visto i miei bambini ridere per il 90% delle loro giornate e questo alla fine è ciò che ci rende davvero OK. Il restante 10% sono capricci, facendo un rapido calcolo 2 ore e 40 minuti di capricci ciascuno, 116.800 minuti di capricci in un anno.

Ma nonostante i dubbi, nonostante le notti insonni (più per Nic e Edo che per la piccola), nonostante gli scleri, noi siamo pronti a festeggiare il nostro primo Natale insieme. A vestirci e accompagnarci ancora una volta iDO by Miniconf, il marchio che veste i nostri momenti speciali proprio come questo.

Niccolò indossa giacca e gilet realizzati in un morbido tessuto e stampati in microfantasia all over nei toni del grigio-navy, must nell’abbigliamento delle feste. A completare il look, i pantaloni 5 tasche blu navy, la camicia in popeline stretch con micro pois da portare con il papillon per bambini molto eleganti!

iDO iDO SAMSUNG CAMERA PICTURES

Edoardo, invece, preferisce un look più casual ma comunque ideale come abbigliamento natalizio, per lui blu e rosso ed un accostamento particolare, la camicia con micropois da indossare sotto la polo. Per le giornate fredde il caldo bomber stile college universitario.

iDO iDO iDO iDO

Per Bianca Zoe una calda pelliccia ecologica abbinata alla maglia lupetto panna ed alla gonna tutù in tulle con tanti luccicanti glitter.

iDO iDO iDO iDO

Visitate il sito iDO per scoprire tutti i look perfetti per il Natale dei vostri bambini 🙂

iDO iDO