Tag: shopping

Flamingo Mania: le origini della moda dell’estate

baby fashion

Flamingo Mania: le origini della moda dell’estate

Fenicotteri rosa: la mania dell’estate 2017

Tutti sono ormai pazzi per i fenicotteri ma pochi sanno che la Flamingo Mania ha origini lontane: nel 1957 Don (Donald) Featherstone impiegato alla Union Products (ditta specializzata in manifatture di plastica) inventò la famosa statua in palstica a forma di fenicottero rosa che divenne ben presto un’icona della cultura pop negli Stati Uniti e iconico oggetto di arredo dei giardini americani (nonchè premiata con il Nobel per l’Arte nel 1996).

Nel 1972 con l’uscita del film Pink Flamingos di John Waters i fenicotteri di plastica divennero lo stereotipo del prato kitsch della middle classe americana.

Continua la lettura

Geggamoja: stile nordico…a righe

baby fashion

Geggamoja: stile nordico…a righe

Sapete già quanto io ami i marchi stranieri e nordici in particolare.
Come non provare il brivido della spedizione internazionale con Marito pronto a coglierMi in castagna con l’eventuale clonazione della carta di credito? Ricordo ancora con affetto quando mi telefonò ore 8:00 del mattino per chiedermi: “Che %&$/&$/& hai comprato a 500 euro su Groupon?” “Ehhhh?Non offendere sai? Non potrei mai spendere 500 euro su Groupon!” (non 500 in generale ma proprio su quel sito…467 buoni per manicure semipermanente?867 buoni pizza all you can eat? 1 coupon per un seno nuovo?Mmm…quasi quasi…).

Continua la lettura

I Leoncini: magiche storie di moda

baby fashion

I Leoncini: magiche storie di moda

I Leoncini è un brand di abbigliamento Made in Italy (milanese per l’esattezza) per bambini e bambine dai 18-24 mesi ai 10-11 anni nato dall’estro e dalla creatività di Giada, da sempre appassionata ed impegnata nella moda e mamma di due bimbi e dallo spirito imprenditoriale di Armando (compagno di Giada e papà dei suoi due piccoli). Una coppia nella vita come nel lavoro, due persone simpatiche ed appassionate che ho avuto il piacere di conoscere a Firenze durante lo scorso Pitti Bimbo.
Proprio l’esperienza della maternità ha reso “possibile”, per Giada, la creazione di abiti che rendano i bambini liberi di muoversi e di giocare, curiosi e spensierati, abiti confortevoli, chic e originali che possano accompagnarli nella vita di tutti i giorni, a scuola come nel gioco.

Continua la lettura

Moda autunno: cosa c’è di nuovo?

baby fashion moda bambini

Moda autunno: cosa c’è di nuovo?

Grandi notizie dal nostro eremo.
Ho fatto amicizia con il corriere, un simpatico signore che durante la stagione estiva porta con sé al lavoro i due figli. Molto svegli i ragazzi, hanno capito che qui si consegna spesso e volentieri e che, da parte mia, troveranno sempre braccia aperte e grandi sorrisi.
E così, per consolarmi della mancanza nelle edicole locali delle mie riviste preferite (che comunque prendo in digitale alla faccia del paesino sperduto) ho iniziato a fare shopping per il prossimo autunno. Prossimo un par de ciufoli, imminente direi. Del resto ad agosto i grandi brand stranieri hanno acquisito la buonissima abitudine di svelare le loro nuove collezioni A/W con grande clamore, mega attese da parte mia e qualche maledizione alla rete 4G che, in spiaggia, mi abbandona sempre sul più bello (vedi “Vai al carrello e procedi con l’acquisto”).
In questa estate al gusto di Latte di Mandorla al pistacchio macchiato caffè con piccoli biscotti sesamini da intingere ecco tre brand che amiamo tanto ed i capi che ho scelto per Niccolò, Edoardo e Bianca Zoe.

Partiamo da Mini Rodini che proprio oggi ha svelato il drop 1 (ndr la prima parte) della Collezione A/W 16 Young and Free in Alaska; e così io che mi sento very young e poco free mi sono precipitata all’acquisto – peccato solo che alle 10:00 am orario stabilito per il lancio io mi stessi tuffando a bomba per il recupero del bambino n.2 disperso in acqua.
Per Bianca Zoe ho scelto la tutina con i cerbiatti all over, per Edo i pantaloni nei toni dell’azzurro con i teneri coniglietti (abbigliamento mite per il figlio più “tranquillo” che ci sia…) e per Nic lupi e rane sulle felpe e totem sulla maglia.

5589_6a93f26feb-1674018767-mini-rodini-knit-dress-dk-blue-2 (1)

5540_4848b493f6-1674018767-mini-rodini-knit-dress-dk-blue-2 5486_82c53b0e36-1672014611-minirodini-wolf-sp-sweatshirt-offwhite-1 5479_50380ab04d-1672013594-minirodini-frog-emb-sweatshirt-grey-mel-1 5454_d3f9934794-1673011399-mini-rodini-fleece-trousers-black-2
Qualche giorno fa, il 26 luglio, è stata la volta di Tiny Cottons con la sua Face your Faces, una collezione in cui a farla da padroni sono i sentimenti e l’empatia: magliette parlanti (“I like your face”, “It’s so nice to see your face”, “Show me your face”) e stampe di nasi, bocche e occhi. Per Edo ho optato per la classica camicia resa funny dalle frasi must della collezione, per Bianca Zoe abitino dai disegni geometrici, per Nic pantaloni con faccine e per tutti e tre gli accessori invernali: sciarpe, cappelli, calzini e scaldacollo effetto trompe-l’oeil.

 

geometry-chat-dress many-words-shirt faces-fleece-sweatpant faces-high-socks hug-scarf-knit hands-buff-knit

 

Da ultimo (ma il primo marchio ad aver svelato i nuovi pezzi) Bobo Choses con la sua collezione How to disappear ispirata al mondo della magia ed ai giochi di prestigio: richiami all’arte che rendono il look dei bambini davvero unico. Per noi occhiali, cucchiai “storti” e tavoli con piedi veri. Per Bianca Zoe anche la maglia “Abracadabra!”

sarouel-occhiali-cotone-bio-grigio-chiaro felpa-cucchiaino-cotone-bio-grigio felpa-tavolo-cotone-bio-ecru t-shirt-ml-how-to-disapear-cotone-bio-rosa-chiaro