Tag: vita da bimbi

“Mamma, per favore soffia!”

baby fashion Family life

“Mamma, per favore soffia!”

Ho organizzato per Niccolò un pomeriggio con gli amici, li ho guardati e osservati da lontano, con discrezione. Ho visto cambiamenti e la conquista di piccole autonomie. Non ho dovuto pianificare o suggerire i giochi da fare, non sono stata interpellata se non per fornire viveri e bevande, ho notato gesti da ragazzi e risate di complicità quasi adolescenziale. Un linguaggio nuovo che non ho mai conosciuto nel mio bambino (e non mi riferisco a parolacce ma allo slang giovanile). Le movenze di chi ascolta la musica facendosi trasportare dalle note, il volersi estraniare, muoversi in modo ondeggiante e dinoccolato.… Continua la lettura

Benny, l’aspiratore nasale che mi salva il venerdì

baby fashion Family life

Benny, l’aspiratore nasale che mi salva il venerdì

BennyNella vita ho pochissime certezze: la Nutella ogni sera davanti alla TV, un brufolo sulla fronte prima di un’occasione speciale (che le due cose siano strettamente collegate?), l’abito che tanto ho desiderato durante l’intera stagione disponibile solo in taglia XXL già a partire dal primo giorno di saldi e i malanni del venerdì.

In genere il venerdì vado a scuola a prendere i bambini carica di entusiasmo e di voglia di fare con un programma ricchissimo di laboratori, mostre, spettacoli teatrali, tutto organizzato (e saldato in anticipo). Mi avvicino alle classi con la spensieratezza di chi assapora una due giorni di libertà e ‘gnente, da lontano scorgo Edo con le mani sulle tempie, uno sguardo cupo e un colorito Greenery (malsano ok ma quantomeno alla moda).

(Apro e chiudo parentesi, il malumore di Edoardo è uno di quegli eventi che mi fa rivalutare la mia professoressa di matematica delle superiori, che me la fa immaginare come una persona simpatica e gioviale).

Sarà di cattivo umore? Avrà litigato con i compagni? Avrà nuovamente mandato in quel posto là la maestra?

“Edo amore tutto bene?” “Non-mi-sento-molto-bene” “Ah”.

C’è una mia amica con la quale rimando un brunch domenicale dall’autunno-inverno 2012. Il locale scelto, intanto, ha chiuso i battenti.

Insomma, noi il weekend si sta in casa malati. Malati effetto domino, parte uno il venerdì, il lunedì mi crolla il secondo, il giovedì il terzo e via discorrendo.

E così ho capito che non posso più sottrarmi ai miei compiti di madre che a quest’epoca si sostanziano essenzialmente in una grande attività: la pulizia nasale. Quella pulizia nasale che non so fare e che i pediatri invocano come manna dal cielo. Leggenda vuole che ci siano figli di madri cintura nera di pulizia nasale che non abbiano mai preso un raffreddore nella loro vita.

Ho deciso, voglio essere anche io una delle madri del circolo segreto Influenza?No grazie!

Oggi vi parlo di Benny, l’aspiratore nasale che utilizziamo già da dicembre e che ci sta accompagnando fedelmente nel tortuoso cammino dell’influenza di stagione. Non i malanni li abbiamo tutti, influenzali, parainfluenzali, esentematici e pure isterici (la febbre isterica la contrae sempre Marito).

Benny aspiratore nasale

Come funziona Benny? Con l’aspirapolvere!Si, avete capito bene. Anche io, all’inizio, ho manifestato stupore per poi comprendere che il suo utilizzo è proprio a prova di incompetente come me. Una estremità dell’aspiratore si connette al tubo dell’aspirapolvere (qualsiasi comune modello domestico) mentre l’altra parte viene messa a contatto con la narice del bambino (non troppo in profondità al fine di non creare danni alla narice). Il dispositivo aspira rapidamente e delicatamente riducendo la potenza dell’aspirapolvere e mantenendola costante con un’intensità controllata di 0.2 bar (inferiore alla forza usata nell’utilizzo del classico aspiratore a bocca).

L’aspirazione di Benny è quindi sicura, controllata ed efficace, veloce e divertente per i bambini che in genere sono incuriositi dall’aspirapolvere (Edo, ad esempio, ha una vera e propria passione per tutti gli strumenti di pulizia). I bambini più grandi potranno addirittura aspirare autonomamente al bisogno.

Benny è un dispositivo medico BPA FREE costruito in plastica atossica, è stato progettato con la consulenza di medici pediatri ed è totalmente igienico perché ogni sua parte è smontabile e lavabile (caratteristica questa che evita l’acquisto di continui ricambi e accessori). Lo trovate in vendita sul sito ufficiale anche nella versione con adattatore per Folletto o, se preferite, su Amazon.

Con Benny bambini felici e genitori sereni, anche di venerdì.

Benny aspiratore nasale