Tag: vita da mamma

Ho la sindrome del Titanic – forse

baby fashion

Ho la sindrome del Titanic – forse

Come faccio a far tutto? Semplice, non facendo tutto. Rimandando. Sono una procrastinatrice da record, soprattutto quando si tratta della mia “salute” (su quella dei bambini sono, invece, una sorta di istitutrice di un collegio svizzero). Non che io stia male, per carità, ma ci sono quei due tre acciacchi tipici dell’età avanzata che dovrei affrontare prima o poi. Sostengo di soffrire da sempre di gastrite ma è la classica auto-diagnosi che tutti prima o poi ci siamo fatti nella vita. Bruciore allo stomaco? Difficoltà a digerire la peperonata? Gonfiore nonostante l’avvenuto parto? Disagio tutto concentrato sulla pancia quando proprio non c’avete voglia di far qualcosa? Eh, anche voi? Bene, soffrite di gastrite, proprio come me; forse anche di colite. Mal di testa frequenti? Emicrania! Schiena bloccata? Lombalgia! Braccio dolorante? Sindrome della mamma di tre!

Continua la lettura

“Mamma, per favore soffia!”

baby fashion Family life

“Mamma, per favore soffia!”

Ho organizzato per Niccolò un pomeriggio con gli amici, li ho guardati e osservati da lontano, con discrezione. Ho visto cambiamenti e la conquista di piccole autonomie. Non ho dovuto pianificare o suggerire i giochi da fare, non sono stata interpellata se non per fornire viveri e bevande, ho notato gesti da ragazzi e risate di complicità quasi adolescenziale. Un linguaggio nuovo che non ho mai conosciuto nel mio bambino (e non mi riferisco a parolacce ma allo slang giovanile). Le movenze di chi ascolta la musica facendosi trasportare dalle note, il volersi estraniare, muoversi in modo ondeggiante e dinoccolato.… Continua la lettura

Noi “privilegiate” che stiamo a casa dopo il parto

baby fashion Family life

Noi “privilegiate” che stiamo a casa dopo il parto

Verrà il tempo in cui anche la maternità obbligatoria, quei 5 mesi a disposizione di mamma e bambino saranno messi in discussione. Quel tempo è oggi.

Parlo e leggo di temi legati alla maternità, mi confronto con amiche e conoscenti, sento insinuazioni sulla mancanza di voglia di lavorare delle donne che dopo il parto rimangono a casa, sfacciate! Sfrontate! Addirittura 6 mesi! Perché non tornare al lavoro quando il bambino ha 2 mesi? Insomma, le tate sono state create per questo o sbaglio?… Continua la lettura