Skip to content

Vestiti di Carnevale per bambini originali e divertenti

Ho avuto (e ho) una madre alternativa, con il senno di poi potrei definirla vagamente hippie. Lei ama gli abiti colorati, allegri ed eccentrici, ecco il perché della mia lunga fase bon-ton e la ragione profonda della mia passione per il minimalismo e per i colori neutri.

Un’infanzia di maniche a sbuffo, gonne a palloncino, colletti mega e colori accesi (il rosso fra tutti), riuscite ad immaginare gli abiti da Carnevale per me e mio fratello scelti da mia mamma?

Vi do io un piccolo aiutino…a 18 mesi c’è stato il costume da geisha con tanto di parrucca nera e vestito stretto alle caviglie: in abbinato mio fratello vestito da Samurai perché noi si viaggiava sempre in coppia; lui del resto, indiscusso fuoriclasse nel settore, vantava già nel suo personale palmarès una maschera da guardia svizzera, una da meccanico di Formula 1 e una da pupo siciliano con vera armatura.

All’età di 2 anni e mezzo è stata la volta dell’abito da ballerina thailandese (ancora una volta in abbinato con fratellone, lui già 8enne vestito da ballerino thailandese). E come si veste un ballerino thailandese direte voi? Ve lo spiego io!

Il costume (cucito su misura per l’occasione con interminabili sessioni di prova dalla sarta) era una sorta di tunica di tessuto broccato dorato accompagnata da accessori quali: scarpe in stile Aladino, cappello a punta e unghie finte dorate di cartoncino (inutilizzabili per il simpatico lancio dei coriandoli), come trucco un semplicissimo rossetto, brillantina come se piovesse e due belle righe di eyeliner (eyeliner anche per mio fratello s’intende). Una testimonianza fotografica di questo scempio si trova in quella che fu la cameretta di mio fratello: io e lui davanti ad un cartonato Carnevale 87’, io con gli occhi gonfi per le lacrime, la bocca aperta a mimare un accenno di protesta e le mani unghie-finte-addobbate sollevate in aria a favore di telecamera.

Mia mamma racconta (oltretutto con una soddisfazione alquanto fastidiosa) che io avevo chiesto con insistenza di vestirmi da principessa e lei mi aveva propinato il suddetto costume spacciandolo per “Principe & Principessa Thailandesi” (e, trattandosi del 1987 non avevo certo la possibilità di verificare su Google la fondatezza delle sue affermazioni e sbugiardarla a dovere).

Ad onor di cronaca questo costume regalò a mia madre la vittoria schiacciante al concorso cittadino (9000 abitanti circa galline comprese) della maschera più bella (si favoleggia che un’edizione del suddetto concorso sia stata presentata da Pippo Baudo in persona…). Io avrei preferito il disonore della sconfitta, vestita, che so, da pagliaccio. A 9 anni la svolta trasgressiva: il costume da Charleston, calze a rete, trucco pesante, piuma in testa, tripudio di frange, boa di struzzo, giarrettiera e bocchino in perfetto stile anni 20’.

Anche in questa occasione foto d’ordinanza di me distesa sul divano con gonna sollevata e sguardo ammiccante (scenografa e regista mia mamma) con tanto di lezione sullo spirito di quegli anni ruggenti, sulla condizione della donna e sui primi movimenti femministi delle flapper. Tutto molto divertente, ahhh quanto ho amato il Carnevale!

E così da mamma non ho potuto far altro se non replicare il mio modello genitoriale abbigliando i miei amati bambini con costumi davvero spiritosi. Il vestito da banana è stato un must per ogni bebè nato e cresciuto in casa nostra.

I vestiti di Carnevale per bambini, a mio parere, devono essere divertenti e originali ma comodi e utilizzabili per giocare e partecipare alle feste con gli amici (e non ai concorsi presentati da Pippo Baudo, capito mamma?). Mi piacciono moltissimo quelli che replicano oggetti, frutta, verdura o cibo: da omino pan di zenzero per neonati da abbinare all’uovo fritto o alla pizza per il fratello maggiore o il papà. Costumi assolutamente unisex come razzo o nuvola piovosa o perfetti per appassionati cinefili come Harry Potter e i suoi compagni di magia. Vi consiglio di dare un’occhiata all’enorme varietà di travestimenti per grandi e piccini presente su Funidelia il negozio online di maschere per Carnevale e non solo – anche per qualsiasi evento o festa a tema (dove le ho prese io!): In più, tantissimi accessori e decorazioni per feste e occasioni speciali.

vestiti di carnevale per bambini

Parola d’ordine nella scelta dell’abito di Carnevale dei nostri bambini? Divertirsi accontentando, se possibile, le loro fantasiose richieste!

 

 

 

One comment on “Vestiti di Carnevale per bambini originali e divertenti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.