Skip to content

30 anni e le prime rughe: cosa fare?

I 30 anni segnano per molte donne un nuovo inizio e l’assunzione di nuove consapevolezze. Se non per tutte questo è sinonimo di maggiori impegni di famiglia o carriera, per ognuna significa accettare lo scorrere del tempo e la comparsa delle prime rughe. Irradiate dal fascino della maturità, le donne devono imparare a valorizzarlo, prevenendo e contrastando i segni più profondi del tempo con una beauty routine adeguata. Andiamo quindi a scoprire come riuscire ad avere sempre una pelle perfetta anche dopo i 30 con pochi piccoli accorgimenti.

Idratare la pelle

La parola magica per chi mira alla longevità è: idratazione. La pelle di viso e corpo è composta principalmente da acqua, ed è quindi fondamentale assicurarle un costante apporto di liquidi. Vanno assunti circa due litri circa d’acqua al giorno, da aumentare d’estate e quando si pratica sport. Se faticate a bere, tisane e infusi possono essere un valido aiuto.

 

Scegliere le creme giuste

Affidarsi alle creme giuste aiuta a rimpolpare la pelle, soprattutto quando compaiono le prime rughe. L’ideale è utilizzare una crema con una formula idratante più leggera e dotata di un fattore di protezione solare per il giorno e una più ricca di sostanze nutritive per la notte. In particolare gli ingredienti più preziosi per una crema contro le prime rughe sono le vitamine A, C, E e i polifenoli, che mantengono elastica la pelle, e l’acido ialuronico, che aiuta a rassodare la pelle combattendone la tendenza a perdere tono e colorito.

 

Truccarsi nel modo giusto

Il makeup può trasformarsi da alleato prezioso a boomerang in tempi record: un trucco troppo pesante invecchia l’aspetto di 10 anni. I fondotinta troppo coprenti non camuffano ma evidenziano le rughe, e anche le nuance troppo chiare vanno evitate: meglio una base tono su tono o leggermente più scura e dalla texture idratante. Per occhi e labbra, poi, sono indicati toni chiari e illuminanti.

 

Struccarsi sempre

Pigrizia e stanchezza non devono vincere sul rito fondamentale della detersione, che deve quindi essere compiuto tutti i giorni. Dopo una giornata intera in cui la nostra pelle è stata sottoposta agli agenti atmosferici e coperta dal trucco, necessita di essere ossigenata. Scegliete prodotti delicati e ricordate di fare uno scrub una volta alla settimana per rimuovere le cellule morte e favorire l’assorbimento dei principi nutritivi contenuti nei prodotti che applicate.

 

Curare ciglia e sopracciglia

Nulla ammalia come lo sguardo, e se non volete rinunciare ai vostri occhi da cerbiatte dopo i trenta dovete prestare qualche cura in più a ciglia e sopracciglia, perché tendono a diradarsi. Un olio nutriente applicato ogni sera sulle sopracciglia aiuterà a rinforzarle, mentre con una matita ton sur ton potete correggere eventuali zone dove sono più rade. Per le ciglia abbondate pure di mascara per sottolineare lo sguardo, preferendo quelli volumizzanti e incurvanti.

 

L’importanza di dormire

Nulla come una bella dormita regala un aspetto giovane e fresco: prestate quindi attenzione alla qualità del sonno, a quante ore e a come dormite. Ebbene sì, se lo scarso riposo è nemico giurato delle occhiaie, anche come vi coricate è importante. Addormentarsi con il capo appoggiato al cuscino favorisce l’insorgere delle rughe, specialmente quelle verticali, e l’ideale sarebbe dormire con il volto rivolto al soffitto. Otto ore per notte sono perfette per rigenerarsi, se poi le trascorrete poggiandovi su una federa di seta limiterete lo stress della pelle.

Per prevenire l’insorgenza delle rughe ed esaltare ancora la nostra bellezza non è mai troppo presto: dopo i trenta, basta solo qualche accortezza in più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.