Skip to content

5 mascara a confronto

Sono sempre alla ricerca del mascara definitivo, quello della vita che non delude mai e, per questa ragione, negli ultimi mesi ho provato 5 diversi mascara di brand differenti (e di fasce di prezzo diverse), oggi ve ne parlo evidenziando pro e contro. Mi trucco sempre molto poco e in modo naturale ma al mascara non rinuncio mai; poco importa, quindi che, il trucco senza mascara, sia la tendenza del 2018 nel mondo beauty delle passerelle – ma non solo.

La scelta di un mascara dipende da moltissime variabili, innanzitutto l’effetto che si vuol ottenere (maggiore volume? Lunghezza? Definizione?) a partire dalle ciglia più o meno “importanti” e folte che si hanno naturalmente. Personalmente ho un’unica preferenza alla quale non cedo mai: il colore del mascara che deve essere rigorosamente nero. Ho delle ciglia lunghe e incurvate e quindi prediligo mascara ad alta definizione ma con effetto naturale e non “drammatico”. Le formule dei mascara in commercio sono ormai quasi del tutto equivalenti e ciò che differenzia davvero un prodotto dall’altro è la misura, forma e composizione dello scovolino.

Partiamo dai due mascara dei quali si è parlato quest’anno come i migliori mascara del 2018: il L’Oréal Paradise Extatic Effetto ciglia finte e il BadGAL Bang di Benefit Cosmetics.

Il mascara L’Oréal Paradise Extatic (costo 12,90 Euro) ha una formula arricchita con oli nutrienti e rinforzanti ed in effetti è molto delicato per chi ha gli occhi sensibili come me. Non sbava, si applica benissimo, fa pochi grumi e, elemento fondamentale, si strucca facilmente. Ho letto in rete commenti entusiastici su questo prodotto che è stato addirittura paragonato al mitico Better Than Sex di Too Faced, il mio parere è che si tratta di un fantastico mascara allungante ma meno volumizzante di ciò che promette. Altra piccola pecca, nel giro di pochi mesi (circa 4) si è seccato. Lo ricomprerei? Sì!

Qua con il mascara L’Oréal Paradise Extatic; ph. Credits Silvia Martino

Il BadGAL Bang di Benefit Cosmetics (costo 28,50 Euro) è un mascara per ciglia che si possono vedere dallo spazio! Durante le prime applicazioni ho avuto un effetto WOW poi l’entuasiasmo è scemato pian piano: la consistenza è troppo corposa e lascia qualche grumo (si toglie solo con lo struccante bifasico e con una certa difficoltà); lo scovolino preleva troppo prodotto e bisogna quindi scaricarne un po’ sul bordo del tubetto. I punti di forza sono un nero intensissimo curvatura e lunghezza (meno volume). Di Benefit preferisco di gran lunga il mascara They’re Real. Considerando il costo del BadGAL Bang non lo ricomprerei.

BadGAL Bang di Benefit Cosmetics
con il BadGAL Bang di Benefit Cosmetics

 

A proposito di mascara di fascia di prezzo medio alta qualche mese fa ho acquistato il Monsieur Big Mascara di LANCÔME (costo 29,50 Euro) che promette fino a 12 volte più volume (lo indosso nella foto di copertina del post). Si tratta del mascara che Manuele Mameli, il make up artist personale di Chiara Ferragni ha utilizzato per il trucco del suo matrimonio di due giorni fa a Noto. Il trucco da sposa di Chiara Ferragni è stato adattato ai tre diversi abiti indossati durante l’evento ma è rimasto comunque molto naturale e matt con prodotti tutti firmati Lancôme di cui la sposina è testimone. Monsieur Big ha un grande applicatore morbido (e questa caratteristica mi piace moltissimo), volumizza molto ma tende a non separare perfettamente le ciglia (certo, immagino che Manuele lo applichi con maggiore precisione rispetto alla sottoscritta…) Lo ricomprerei? Nì.

Niyo&Co. Improving Volume Extra Mascara: un mascara low cost (12,90 Euro) del brand nato e fondato a Roma da due giovani fratelli – la scoperta di questo 2018, un mascara che ho adorato e sto amando come mascara da applicare ogni giorno per un trucco effetto naturale; ciglia lunghe e incurvate, non lascia grumi e resiste fino a sera, punti deboli una buona ma non ottima definizione. Se non lo conoscete vi consiglio assolutamente di provarlo. Di Niyo&Co ho usato anche il mascara Fabolous Curling che curva molto le ciglia ma ha uno scovolino troppo morbido che non riesco proprio a gestire.

Niyo&Co. Improving Volume Extra Mascara
con il Niyo&Co. Improving Volume Extra Mascara

 

Vamp!Mascara di Pupa (costo 15,50 Euro), l’iconico mascara di Pupa uscito già da qualche tempo: nell’ultimo anno mi è capitato di essere truccata da diversi make up artist che mi hanno confermato quanto sia valido questo mascara e così ho deciso di riacquistarlo (lo avevo utilizzato qualche anno fa appunto). Vamp!Mascara di Pupa separa le ciglia perfettamente e dona un effetto ciglia finte compatibile con le mie esigenze di avere un trucco sempre naturale (se dovessi proprio trovare un difetto è quello di rendere le ciglia fin troppo fitte). La texture è cremosa, ad alto potere ristrutturante e lo scovolino con fibre morbide e fitte, permette un rilascio del prodotto uniforme. Da qualche mese è uscito il nuovo Vamp! Mascara Explosive Lashes, lo proverò presto e vi dirò.

Vamp!Mascara Pupa
con il Vamp!Mascara Pupa

Il migliore in assoluto tra i 5 come rapporto qualità-prezzo.

E voi quale mascara usate? Aspetto i vostri suggerimenti!

 

 

 

8 comments on “5 mascara a confronto”

  1. Io uso il vamp di pupa! Appunto per il rapporto qualità prezzo. Non amo spendere tanto per i trucchi anche se cerco di stare attenta alla qualità. Guardando le tue foto sembra fantastico il Lancome però veramente un po’ caruccio!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.