Skip to content

Barbie is fantastic con Moschino e Zara Kids

Lo sapete, ho 30 anni. Tra la fine degli anni 80′ e l’inizio degli anni 90′ ho trascorso interi pomeriggi a guardare Bim Bum Bam, mangiare Tegolini Mulino Bianco & giocare con le mie Barbie.
 
Io appartenevo al partito delle bimbe distruttrici di bambole: le mie Barbie erano perennemente senza scarpe, con i capelli arruffati e con gli abiti indossati al rovescio. Insomma, dopo 20 anni nulla è cambiato. Solo due cose non riuscivo a perdonare a Barbie: la sua congenita incapacità di stare in piedi da sola e la sua pelle perfettamente liscia senza nemmeno l’ombra di un pelo (io, invece, soffrivo già di peluria precoce). Certo, una donna che non ha mai provato le sofferenze di una ceretta inguinale non dovrebbe attirare le mie simpatie ed invece no, lei, Barbie, mi ha dato la certezza che le donne riescono negli anni a coniugare bellezza, attenzione al dettaglio, abiti fichi e mestieri importanti.
Barbie non è un’oca, vi fa credere di esserlo mentre lei procede spedita verso la sua nuova avventura da candidata alla Presidenza degli Stati Uniti. Barbie è la Carrie Bradshaw della nostra infanzia, una donna per la quale vale l’equivalenza mega armadio = mega cervello.
(e per intenderci, mamme di figlie femmine, io giocavo ORE con la cucina di Barbie e nonostante ciò ho saputo costruire la mia indipendenza e adesso in casa a cucinare di più è Marito).
Bombetti gioca con una Barbie ereditata dalla zia, ha una cucina e un CiccioBello, il gioco preferito di Trombetti è il mocio Vileda e in famiglia nessuno grida allo scandalo. Io alle menate giocattoli & stereotipi di genere ci credo molto poco, mi lascio semplicemente guidare dalle attitudini e dai desideri dei bimbi.
Ma tornando a noi oche alle quali ci interessa la moda e poco altro ;-)…
Ieri durante la Milano Fashion Week ha sfilato Jeremy Scott per Moschino e (Bim Bum) BAM un tuffo al cuore (sulle note di Barbie Girl degli Aqua, lontano ricordo dei miei 13 anni).
Plastic (is) Fantastic per una Collezione Primavera Estate 2015 Moschino dedicata al zuccheroso mondo di Barbie (fresca fresca di 55esimo compleanno) con rosa su tutti, spugne, borsette a forma di macchina fotografica, pattini a rotelle, colori fluorescenti (in pieno stile Barbie Malibu) fucsia, oro, metal, abiti da sera con maxi fiocchi, pois & ruche.
 
Sullo store online di Moschino è già possibile acquistare la Runway Capsule Collection “Think Pink”, formata dai 19 pezzi che hanno composto le prime uscite della sfilata.
 
Cover per iPhone 5 (!!!!)
 
Ma se non ve la sentite di abbigliarvi VOI in total pink vi suggerisco di farlo con le vostre bimbe: ve ne saranno eternamente grate (e calma, riusciranno lo stesso ad emanciparsi nella vita). Ho preparato per voi una selezione di capi (assolutamente low cost) tutti Zara Kids in mood Barbie Girl tra glitter, metal, pois e cuoricini per un effetto romantico ma estremamente ironico.
(trovate tutto sullo shop online Zara Kids)
Del resto solo una ragazza estremamente ironica come Barbie potrebbe avere come eterno fidanzato un tipo con un parrucchino alla Sandro Mayer e l’abbronzatura alla Carlo Conti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.