Skip to content

Bombetti: adesso parlo io

Ciao,
sono di nuovo io Niccolò Bombetti. La mamma continua ad insistere che io sono Niccolò con due Ci ma io vorrei tanto essere Nicolò con una c come il mio amico dell’asilo quello grande, il mio tutor, quello di 5 anni.
L’anno prossimo sarò grande anch’io, anzi mezzano ma va bene lo stesso. L’anno prossimo potrò andare alla scuola calcio. Quella del Milan e di Balotelli. Ah non c’è più? E Abbiati c’è?
La mamma stamattina è un po’ agitata per la storia della mia felpa. Ieri l’ho persa, forse l’ho dimenticata all’asilo non so…il fatto è che il giovedì ho pure la lezione d’inglese e non mi piace moltissimo e vado di fretta. A casa andiamo sempre di fretta, la parola preferita di Mamma è siamo in ritardoooo, e lo dice cantando non so perchè. La mamma parla in modo strano, diverso da quello di papi. Papà la rimprovera sempre perchè dice “Andiamo ALLETTO” ma anche a me piace dirlo così. 
Stamattina la mamma diceva che insomma quella felpa lì è si di Tara, Xara, Zara (non ho capito, che significa?) ma è comunque una bella felpa “in pieno stile Breppy, greppy, preppy” o qualcosa del genere. 
Pure il mio papà non ha capito ed infatti rideva e le diceva “Brep cosa?”
E lei: “è la moda di questo invernooooo, ma tanto è inutile parlare con te che ne vuoi sapere di tendenze e di MASTAVE?”
Ma cosa sono le tendenze? E MASTAVE? (ndr must have)
E cos’è la moda?
Devo chiederlo alla mamma; chissà se Edino lo sa. Papà di sicuro no.
Oggi sono contento, la mamma ha detto che domani è sabato e lei rimane a casa con noi; certo, devo andare in piscina e a me piace solo con il maestro Mattia. Per fortuna papi ha detto NO al MinibaKKet che la mamma mi ci voleva portare il martedì.
Domenica (che non mi ricordo se viene dopo il sabato o prima) la mamma farà il cambio degli armadi, forse avremo un armadio nuovo?La mamma dirà che non ha niente da mettersi (ma questo lo dice sempE) e papà, arrabbiato come Capitan Uncino quando Peter Pan scappa, porterà tante scatole in box. 
E se voi avete vestiti dei vostri bimbi da riciclare ricordatevi che: 
Fino al 26 ottobre torna il progetto solidale di Z Generation in partnership con 
Humana People to People Italia “Fare il cambio di Stagione conviene!”. 
Coloro che porteranno capi di abbigliamento bambino in uno dei negozi Z e Z Generation aderenti 
all’iniziativa, riceveranno un buono di 1€ per ogni capo consegnato (per un massimo di 10) che 
potrà essere utilizzato su un qualsiasi acquisto della collezione invernale 2014. 
Inoltre, a fronte di una donazione di 0,50€, fino al 17 dicembre, verrà regalato un adesivo di 
ringraziamento Humana People to People Italia. 
L’intero importo sarà devoluto ad Humana People to People Italia e, insieme agli abiti usati 
raccolti, contribuirà alla realizzazione del progetto benefico in favore dei piccoli ospiti del Centro 
“La Città dei bambini” di Maputo, in Mozambico. 



Aiutate quEtti bambini!
(io di vestiti ne ho davvero troppi e non mi servono mica…ma non ditelo alla mia mamma!)

One comment on “Bombetti: adesso parlo io”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.