Skip to content

Cronaca Pop di banca Widiba: storia pop di persone, competenze e cambiamenti

Diceva William Shakespeare: “Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni”. E una banca online? Dopo la mia partecipazione all’evento di qualche giorno fa posso senza dubbio affermare “In Widiba un po’ di più”.

In questo racconto voglio partire da Itaca. Itaca è il nome della famosa isola greca che ho tatuato sulla schiena, sotto il collo, il mio primo tatuaggio che condivido, uguale, con mio fratello. Itaca di Konstantinos Kavafis, poesia scritta nel 1911, è stata il primo dubbio della mia vita adulta. L’incertezza dell’errore, di una strada forse sbagliata intrapresa con la buona fede di chi, all’orizzonte, vede un importante obiettivo da raggiungere. E sacrifica il viaggio pur di farlo. Itaca, la poesia, è stata citata da Andrea Cardamone, CEO Widiba, durante l’evento al quale ho partecipato.

Subito dopo il diploma avrei voluto frequentare la Facoltà di Lettere, presagio di sicuro precariato o, peggio, di disoccupazione, secondo la mia famiglia. E così giurisprudenza fu e lavoro sicuro, di prestigio, – interessante certo – fu, ancor prima della laurea. Obiettivo raggiunto: ma a che prezzo?

E ancora il mio racconto: lui si chiamava Robert Pirosh ed era un pubblicitario newyorkese che nel 1934 lasciò il proprio lavoro sicuro e ben pagato per andare ad Hollywood e realizzare il sogno di diventare sceneggiatore. A Robert piacevano le parole “piene e succose”, “eufemistiche e zuccherose”, “astiose e scontrose”, “ambigue ed ingannevoli”. Lo scrisse in una fenomenale lettera di presentazione (che gli fece ottenere il suo primo lavoro di aiuto sceneggiatore) che conservo gelosamente in uno dei miei libri preferiti.

Credo di essere una sua discendente. O la sua reincarnazione (se solo ci credessi alla reincarnazione).

Amo le parole. Quelle scritte più di quelle parlate. Quelle mie e quelle degli altri.

Mi piace la M di Mamma e di Manfrina. La B di Bimbi e di Baccalà. La F di Figli e di Fischiettare. La E di Ehilà e di Esitazione. Mi piace Soqquadro e Quarantotto. Mi piace il mio nome perché anagrammabile: OLGA – LAGO – GOLA – GOAL.

Se scrivo con la penna viene fuori un vecchio callo sul dito, se scrivo con una tastiera un dolorino al tendine del pollice (sto cadendo a pezzi?). Ma se scrivo sono felice.

Cronaca Pop il libro di banca Widiba

Ed è per queste ragioni che, quando prima dell’evento di banca Widiba, mi è stato chiesto “quale data ha avuto un particolare significato nella tua vita nel quinquennio 2013-2018?” non ho avuto alcun dubbio nel rispondere “novembre 2017 – il cambio lavoro”. Non i figli (2011-2013-2016), non il trasferimento in una casa nuova, non un “intoppo” di salute, non una nuova forte passione sportiva. Una partita IVA, essere pagata per scrivere (tra le altre cose) e, la consapevolezza che, 10 anni nel mio vecchio lavoro, abbiano rappresentato, per tornare a Itaca, empori fenici ricchi di madreperle, coralli, ebano e ambre e abitati da saggi dai quali apprendere. Se siamo in grado di imparare, nella nostra vita di davvero sbagliato non ci sarà nulla.

Nemico del cambiamento è il pregiudizio, di un modo classico e tradizionale di fare banca se vogliamo parlare di Widiba, di noi stessi se pensiamo al percorso di una donna e di un uomo. Noi che ci giudichiamo prima di fare, di agire e di decidere, convinti come siamo di conoscerci meglio di chiunque altro. Ma chi si conosce davvero?

Cronaca Pop il libro di banca Widiba

Cronaca Pop: il libro di banca Widiba

Widiba è una banca online e ha scritto un libro: sì, avete capito bene, un libro, Cronaca Pop di Widiba (ovvero La storia dell’ingegnere che parlava con un pesce rosso), edito da Gribaudo e disponibile in libreria e online. Un libro che è un insieme di racconti di persone che hanno dato al proprio datore di lavoro “il permesso di entrare”, cosa non scontata e della quale bisogna dare merito a chi? Alla voglia di competenze ed alla sfida al cambiamento – di chi? Ancora una volta delle persone! Sento spesso parlare di cultura aziendale, ecco, con Cronaca Pop di Widiba, ne capisco finalmente un po’ di più. Il volume è cronologia di cronaca aziendale mixata a episodi di vita, spesso divertenti, e a eventi pop della storia mondiale più o meno recenti e più o meno conosciuti. Un mix esplosivo per un libro che prima non c’era e adesso c’è, evviva.

Cronaca Pop il libro di banca Widiba

E non si tratta della prima volta in cui Widiba ci stupisce – due curiosità su tutte: la banca è stata letteralmente costruita con i clienti, nella piattaforma “Say&Play”, nel 2013, sono state raccolte le idee della community, oltre 300.000 utenti iscritti e 5.000 idee condivise di cui 3.500 trasformate in prodotti e servizi concreti. E ancora oggi, dopo più di 4 anni 5 persone esterne alla banca, di cui 1 scelto all’interno della community e nominato online dagli utenti, lavorano nel Customer team, un organo consultivo della banca costituito da clienti  (sancito dallo statuto ufficiale), per continuare a restituire il valore di partecipazione e ascolto al mercato.

Dalla #bancachenoncera ad un nuovo step, la campagna “We Are Advisors” che ha al centro il valore della consulenza: i consulenti finanziari Widiba oggi sono grado di offrire un supporto personalizzato e globale che includa tutti gli ambiti della pianificazione finanziaria, economica e patrimoniale e sono i primi, in Italia, ad essere certificati ISO-WISE.

Perché in una banca il consulente finanziario è una persona con la sua storia e i suoi talenti e un mutuo online ad esempio, non è solo un contratto ma è una scommessa sul futuro. Non a caso Widiba significa Wise Dialog Bank, una banca capace di parlare lo stesso linguaggio moderno e semplice dei propri clienti e in grado di fornire prodotti e servizi che si possano evolvere di pari passo con i mutamenti della società e delle esigenze delle persone.

Per Widiba inizia adesso lo YOP “l’anno delle persone”: siete sicuri che il vostro sia già iniziato?

Cronaca Pop il libro di banca Widiba

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.