Skip to content

Divaning

Sto praticando un intenso divaning, ho fatto l’amniocentesi strategicamente durante la Milano Fashion Week, sto in una botte di ferro, riposo assoluto, programmi tv a più non posso e cibo spazzatura. Ieri ho guardato la maratona di Friends poi sono passata a Ma come ti vesti? per approdare a Detto Fatto. Credo mi resti solo 16 anni incinta Italia per chiudere il cerchio.

In più oggi è iniziato l’autunno formalmente e sostanzialmente ed i campionati mondiali di plaid non me li toglie nessuno. Freddo, pioggia, vento, patatine e KitKat.

Dicevo, ho fatto l’amniocentesi e non ci capisco più nulla. Ad ogni visita vengo ridatata: dalla prima settimana di marzo siamo arrivati a “Signora secondo le misure la nuova data è il 29 febbraio!”. “Eh?IL 29 FEBBRAIO?MA NOI NON SIAMO PRONTI!” (questa l’esclamazione di Marito). “29 FEBBRAIO???Cioè mi volete dire che il 2016 sarà un anno bisestile?Scusa Simo ma quindi farà il compleanno ogni 6 anni?”, “No, Olga, l’anno bisestile cade ogni 4 anni, beata ignoranza!”.

Fortuna comunque che io partorisco notoriamente in ritardo. Marzo non ce lo toglie nessuno.

La parola febbraio ha però scatenato in me enormi dubbi amletici: cioè che cavolo si indossa a febbraio?Ci sarà ancora freddo?Neve?Ghiaccio?Tutine in ciniglia?Sacchi nanna?Tutona termica (uno dei miei incubi peggiori)?

Dubbi fomentati da mia madre “Pensa alle cose che ti servono per il nascituro con attenzione, e pensa anche alle cose che servono ai bambini che hai già“, “no vabbè mamma ma ormai se ne parla con i saldi di gennaio!”. “Gennaio?All’ottavo mese?”, “Ma si lo sai che io partorisco generalmente al decimo mese!”, “E soprattutto non prendere appuntamenti il giorno prima del parto!”. Grazie per i consigli mamma, poi magari, un giorno mi spiegherai il messaggio nascosto e sotteso all’utilizzo del termine con attenzione.

Ammetto comunque che qualcosina l’ho già adocchiata, oggi ho fatto un giretto sullo shop Family Nation e mi sono imbambolata davanti alla collezione di abbigliamento Aden & Anais, marchio del quale già usavamo il famosissimo e comodissimo swaddle. Righe e stelline unisex sarebbero perfette per il nanetto bisesto!

Aden & Anais Aden & Anais Aden & Anais Aden & Anais Aden & Anais Aden & Anais

 

 

One comment on “Divaning”

  1. Stupendo quel sito, ho comprato la copertina swaddle mille usi con le stelline fucsia (anche se ho due maschi, chi se ne frega, era per me per non sporcarmi di rigurgiti, che cavolo) e un paio di bavaglini copri spalla twinkle star sempre Aden&Anais… e ovviamente il nano ha smesso di rigurgitare e sbavare! Le stelline sono favolose, adoro !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.