Skip to content

Il mio regno (una borsa) per una amatriciana

Confesso di avere serie difficoltà nell’elaborare i menu settimanali per Bombetti: il sabato mattina prima che marito vada a fare la spesa mi siedo super gasata davanti a “il Cucchiaino d’argento 100 pappe e piattini golosi”, “Il Cucchiaino d’argento, bambini a tavola in 1/2 ora”, “Bolli bolli pentolino”, “Ducasse bebè” e “Più di 200 baby pappe” e inizio con una foga estrema a mettere post-it su piatti pieni di verdure chefannobenissimo il tutto condito dalla solita lectio magistralis a marito (che intanto compila la lista della spesa basic-maschile scrivendo insalata iceberg, latte, pomodori, mozzarella, uova, pancetta affumicata, biscotti, cereali, passata di pomodoro, pecorino e sognando già di mangiare la tripletta pasta alla amatriciana, cacio e pepe e carbonara) Indovina quaaaanti antiossidanti ha il cavolo nero? Sai che hanno recentemente modificato la piramide alimentare? Dobbiamo mangiare SOLO pasta integrale quella bianca fa malissimo!!! E comunque il tofu contiene più proteine della carne! Ho deciso: divento vegetariana pescetariana! Qui di seguito la sua reazione:

Comunque il risultato di tutte queste seghe mentali tutti questi approfondimenti è che i poveri Bombetti e Trombetti mangiano pasta al farro, pasta al kamut, pasta di mais con sommo gaudio delle nonne che condividono con me questo estremismo alimentare fomentate dai servizi INTERESSSANTISSIMI di UnoMattina, Tg2 salute e Occhio alla spesa (a noi piacciono le fonti autorevoli).
Ieri sera ho preparato una ricetta tratta da “Il Cucchiaino d’argento 100 pappe e piattini golosi”: una pasta con pesto di spinacino e zucchine (ho frullato spinacino fresco, una zucchina cruda, sale e olio, la ricetta originale prevedeva anche i pinoli ma non li ho messi perchè, forse, allergizzanti per il figlio n.2)
Al rientro a casa del marito ho esclamato tutta fiera: “Assaggia questa pasta, è buonissima!!è un pesto alternativo!e poi fanno il pieno di verdure!” e Lui: “Sembra di mangiare un’insalata”
 (io le critiche le accetto benissimo)
 
A causa della débacle culinaria ho provato una irrefrenabile voglia di autocommiserarmi guardando in streaming (cheètantodimoda) le sfilate della Milano Fashion Week (io che alle ore 18:00 ero già in pigiama, si ma con bicchiere da cocktail stampati sui pantaloni eh?). E lì la folgorazione:
Caro tortellino maritino mio, UNA AMATRICIANA A SETTIMANA IN CAMBIO DI QUESTA BORSA!
Con amore,
Tua pescetariana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.