Skip to content

Il mondo secondo Bombetti: ci manchi papà

Siamo in vacanza da un giorno e Bombetti mi ha già messa in seria difficoltà.

“Mamma come si chiamano quei cosi tipo cannoni che sono appesi alle ali dell’aereo?”

Santo WhatsApp aiutami tu, scrivo in un nano secondo al papà fingendo un bisogno impellente di far pipì. Stile appello pre-interrogazione a scuola con fuga verso il corridoio sperando di trovare in giro il secchione della 3B (no, Google non era ancora in voga all’epoca, cioè adesso che ci penso, durante la mia adolescenza di Google nemmeno l’ombra, qualche piccola incursione di Yahoo e buona così).

“Come si chiamano i cosi tipo cannoni?Sulle ali dell’aereo????VELOCEEE!”

“Motori”

“Reattore?”

“Sono i motori. Turbine. I reattori sono i motori dei caccia!”

“Ok ma come funzionano?Ad aria compressa?Con il fuoco?Con la corrente ascensionale?E perché non si vedono le fiamme?”

“Prendi tempo, sono in riunione”

Papà, ci manchi. La vita di una mamma zero nozioni tecnico-pratiche in vacanza da sola con due nani di sesso maschile è molto complicata. Più complicata della vita sentimentale di Kelly Taylor.

Torna presto papi, noi ti aspettiamo con ansia. Senza contare la storia delle televisioni che mostrano le immagini provenienti da Plutone: a Bombetti le mie risposte approssimative ed interamente basate su nozioni apprese dalla visione di Hanna & Barbera, non vanno proprio giù.

Quando arrivi papà?

 

 

 

6 comments on “Il mondo secondo Bombetti: ci manchi papà”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.