Skip to content

Insieme a Teatro: Come onde

A me il teatro piace parecchio. Marito ricorda ancora l’Amleto visto al Piccolo Teatro di Milano (3 ore e 30 all’incirca) seduti su delle sedie in legno parecchio scomode, che impedivano le sue (Di Lui) ronfate.
Non sono affatto un’esperta ma sono spinta da una grande curiosità ed è proprio la curiosità verso il teatro che vorrei trasmettere ai miei bimbi. 
Lo scorso anno abbiamo iniziato, con Niccolò, l’esperienza di un abbonamento a 4 spettacoli al Teatro del Buratto al Pime di Milano.
Quest’anno si replica. Con ben 8 spettacoli. Ed il blog mi dà l’opportunità di trasmettere le nostre impressioni di mamma & bambino e di spingervi e convincervi, perchè no, a farci compagnia e venire #alTeatroconBombetti.
Non nego che l’appuntamento fisso con il Teatro mi “costringe” anche a delimitare un tempo con Niccolò che è solo nostro, la domenica pomeriggio, invece di perderci via magari in inutili faccende domestiche. E’ un modo per stare insieme durante l’inverno, un modo per vedere in scena alcune nostre emozioni e parlarne poi con il papà, con i nonni vicini e quelli lontani. 
(Noi insomma facciamo una specie di Dopofestival, con mamma Luzzatto Fegiz, Niccolò critico incorruttibile e Marito che rogna perchè la domenica c’è la partita)

Ieri, al Teatro del Buratto al Pime, abbiamo visto il primo spettacolo della (nostra) stagione “Come Onde“, per bambini da 1 a 3 anni (produzione Nudoecrudo Teatro) e abbiamo portato con noi anche Edoardino.
A casa prima di andare Niccolò ha riempito un sacchetto di giochi “Mamma io porto questi al teatro così se poi mi annoio gioco!”
I giochi sono rimasti in borsa, la noia ha ceduto il posto allo stupore ed alla sorpresa.
Devo dire che Edo ha vissuto con grande sorpresa la sua prima volta al Teatro, Niccolò, invece, ha sempre un po’ di timore legato alle luci soffuse ed agli attori “mascherati”.
Una delle cose più belle di queste rappresentazioni è godersi i commenti dei piccoli che molto spesso interrompono la scena e dialogano con gli attori; i bimbi naturalmente non hanno filtri e non vivono l’imbarazzo di mettersi loro stessi in scena. Interazione che ovviamente è favorita dall’assenza di un vero e proprio palco, i bimbi e i loro genitori si siedono in cerchio davanti agli attori e via allo spettacolo!

Photo Credit: Teatro del Buratto

Come Onde è un piccolo e delicato racconto di due attori che sono immersi in un grande e candido Igloo e che piano piano, come se fossero due bimbi molto piccoli scoprono il suono del mare, le stelle, il risveglio della natura, il sole, gli uccellini, il suono dell’acqua e di due bicchieri con i quali fare cin cin (io, nel mio piccolo, ho cercato di tradurre in parole, le immagini in scena, soprattutto a Trombetti che parla ancora poco; credo che ogni mamma abbia un po’ interpretato in modo personale lo spettacolo, ma il bello è proprio questo!).
Edoardino ha parecchio apprezzato i giochi di ombre e di luci sul soffitto e i lunghi teli bianchi usati per rappresentare le onde; Niccolò, anche lui, le ombre dei pesci attraverso l’Igloo ed il costume da “Tigre GRRR” dell’attrice (ieri ha trascorso l’intera serata a mimare la tigre…)
Standing Ovation dei bimbi per l’entrata in scena della palla stroboscopica, ho sentito qualcuno urlare: “la pLendo ioooo, è miaaaaaa!”. Applausi sghembi con piccole manine alla fine dello spettacolo e bambini subito sulla scena per “scoprire” il segreto delle ombre e dei suoni!
(Edo avrebbe voluto mangiarsi il polipetto ma questa è un’altra storia…)


Per tutte le informazioni sulla stagione teatrale 2014/2015 visitate il sito del Teatro del Buratto al Pime, noi vi aspettiamo domenica 9 Novembre alle 16:00 per lo spettacolo “E’ pronto a tavola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.