Skip to content

Intervista a Irene di Caffelatteacolazione

Oggi vi parlo (ma non è la prima volta!) di un brand che ho scoperto leggendo ELLE Kids e del quale mi sono subito innamorata (a partire dal nome ma non solo!): Caffelatteacolazione;
Si tratta di capi fatti a mano, artigianali al 100% (c’è anche un servizio di sartoria personalizzata), ispirati al passato ma declinati in chiave contemporanea.
La fondatrice, stilista, creatrice è Irene che ho avuto il piacere di intervistare (purtroppo solo a distanza!).  

Mammaholic: Com’è nato il marchio Caffelatteacolazione?Da dove deriva la scelta del nome?
Irene: Il marchio nasce dal blog, dove racconto quello che da mamma mi piace fare con e per i miei bambini, Vittoria e Edoardo (6 e 3 anni): dalle maglie ai ferri ai vestitini riciclati da una camicia, dalle gite fuori porta ai laboratori in casa per passare il tempo. Una passione che si è trasformata in un lavoro a tempo pieno! Il nome viene da quel sapore dolce amaro che ci risveglia la mattina a colazione.
M.: Lo stile dei tuoi abiti è unico e perfettamente “riconoscibile”. Chi si occupa del “disegno” e della scelta dei materiali?
I.: Disegniamo a 4 mani, Vittoria ed ioJ. Non appena sono pronti i modelli, parte la caccia alle stoffe ed è lì che prende forma l’intera collezione: se mi colpisce una fantasia o un colore in particolare, tutti gli altri vengono a ruota!
M.: Quali sono le caratteristiche imprescindibili che deve avere un capo d’abbigliamento per i nostri piccoli?Quali consigli puoi dare ad una mamma per fare una scelta corretta di acquisto (anche in termini di materiali/tessuti)?
I.: Il capo per i nostri bambini deve essere prima di tutto pratico, comodo, pensato per il nostro bambino, quindi per il suo tempo e per le sue esigenze. I tessuti devono essere puri, il cotone come la lana, dipendono dalla stagione. Molte mamme, purtroppo, rinunciano alla lana perché in lavatrice si sciupa, ma non c’è niente che scaldi più di un maglioncino in pura lana.. se poi è realizzato a mano ha tutto un altro sapore!
Meglio pochi capi ma buoni, da poter indossare anche per due stagioni.
M.: Quali sono i pezzi irrinunciabili nel guardaroba di un bimbo/bimba?
I.: Un pantalone comodo in jersey o lino per l’estate e in lana per l’inverno da abbinare a una camicia ampia per il bimbo e una con stampa liberty per le bimbe. 
  
M.: Autunno/inverno 2015: cosa vedremo nella nuova collezione?
I.: La magia del bosco: morbidi cappotti in alpaca, seta e mohair, stampe liberty per le camicie in completi con motivi pied de poule, maglie e accessori in lana merino realizzate a mano ai ferri nei toni del beige, grigio, “caffelatte” e blu navy.
M.: Ci sarà presto la linea donna?
I: Speriamo… se solo avessi un po’ più tempo! Per ora mi devo accontentare di realizzare qualche capo per amiche e clienti. 
Ed eccovi la Mammaholic WishList:
(ma sullo shop online c’è davvero l’imbarazzo della scelta; e non dimenticate di leggere il blog di Irene)
W le righe verticali!
le mini ballerine blu navy fatte a mano sono strepitose

ed ecco alcuni capi con l’iconica tazzina di caffè (anzi di caffelatte!)
E per l’estate?Ci sono i nuovissimi costumi della collezione in EDIZIONE LIMITATA di CAFFELATTEACOLAZIONE by FIAMMISDAY (Fiammisday è il children’s fashion blog di Simona, mamma di Fiammetta, un blog STRA-CONSIGLIATO, mamma&figlia indossano sempre outfit fantastici!):

il bikini con top a fascia è già un must di stagione

Boxer per papà & bimbo per creare un perfetto look “mini-lui”!
(Io già li vedo, in spiaggia, i miei tre uomini abbinati…)
GRAZIE IRENE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.