Skip to content

Joolz Essentials e la prima copertina di Bianca Zoe

Quando nasce un bambino ci sono scelte cruciali da fare: il nome (noi non siamo stati capaci di trovare un accordo e così per Marito è Bianca e per me è Zoe), epidurale si o no (no), prima tutina da indossare, outfit per la prima foto di famiglia (che noi probabilmente causa virus faremo nel 2024), prima copertina nella quale avvolgere la neonata all’uscita dall’ospedale.

Attorno a me simpaticissime amiche che il 10 marzo scorso, giorno della nascita di BZ, mi inviavano messaggi del tipo: “Ecco anche Ilary (Blasi ndr) sta andando in clinica, ti ha rubato la scena!”, “Vedi di partorire prima di lei!”, “Non so se come nome sia peggio Isabel o Bianca Zoe” (anche se il top è stato raggiunto dalla mia amica che sapeva che io fossi in travaglio e dopo aver ricevuto a 10 minuti dalla nascita la foto della nascitura mi ha risposto: “E questa chi è?Dai la smetti di prendermi in giro?” e io costretta a rispondere “é nata, te lo giuro!!!”).

Tornando al giorno delle dimissioni, ecco ancora loro, le amiche “hai già scelto l’outfit?Ti sei pettinata?Hai preso i tacchi?Oh guarda che dallo stesso ospedale è uscita Ilaria D’amico!”. In più Marito “Ho parcheggiato dove aveva parcheggiato Buffon, sei contenta?”. Insomma, grandi aspettative che ho sonoramente deluso indossando leggings e UGG con i quali ero arrivata in ospedale in fretta e furia.

Mamma e Gianni tornano a casa

Ma Bianca Zoe no, lei è stata dimessa con stile, avvolta in una copertina della nuovissima collezione di accessori in tessuto naturale Joolz Essentials, color grigio-verde, perchè a noi ragazze di famiglia non piacciono i colori tradizionali (ed infatti, in ascensore, una signora mi ha subito chiesto come si chiamasse il bambiNO. Il mondo non è pronto al cambiamento cromatico).

copertina

I prodotti Joolz Essentials sono tutti realizzati in fibra di cotone biologico ed utilizzabili insieme ai passeggini Joolz (ma anche separatamente).

Si tratta di una linea che è stata ispirata proprio dai dipendenti Joolz che hanno in totale 30 bambini e sentivano la mancanza di prodotti comodi, ergonomici e intelligenti per i propri figli che potessero essere abbinati ai passeggini Joolz. Da questa idea ecco gli accessori per la nanna dei bambini che non solo avessero a cuore il comfort dei bambini e dei loro genitori, ma anche il rispetto dell’ambiente.

La Collezione comprende cinque prodotti naturali: la grande copertina fasciante dai molteplici utilizzi, il coprimaterasso ed il lenzuolo tutti e tre realizzati in puro cotone jersey biologico e una copertina che può essere utilizzata dalla culla al lettino e dalla nascita al primo giorno di scuola.

Inoltre, per i bambini da 0 a 6 mesi, Joolz ha realizzato un sacco nanna, che può essere utilizzato sia nei passeggini che sui seggiolini auto. L’esterno della copertina (la nostra!) e del sacco nanna è realizzato in nido d’ape, mentre l’interno è in morbido cotone jersey.

Joolz_Essentials_Blanket_AllColours_RGB_LR

Tutti gli accessori per la nanna Joolz Essentials sono conformi allo standard GOTS (Global Organic Textile Standard), riconosciuto come lo standard leader al mondo in materia di prodotti tessili realizzati con fibre naturali, che stabilisce criteri ambientali estremamente elevati lungo l’intera catena di fornitura dei tessuti biologici e richiede inoltre il rispetto di criteri sociali.

PS. Ognuno ha le amiche che si merita!

2 comments on “Joolz Essentials e la prima copertina di Bianca Zoe”

  1. Ciao! Copertina, di quel colore poi…, davvero bellissima!! Non sono riuscita però a capire di che dimensione è nemmeno dal sito ufficiale…
    Puoi aiutarmi?

    1. Ciao Sara, scusa il ritardo ma mi sono documentata (non avendola qua in vacanza con me): è 75 x 100 cm 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.