Skip to content

La questione (nordica) dei sassolini nelle scarpe

(Un Bombetti in Petit Bateau)

Il nostro Natale é iniziato ufficialmente con gli ultimi (speriamo) strascichi da rotavirus e i nostri giorni in Sicilia.

I genitori del sud, durante le feste hanno un’unica missione: far ingrassare figli, nipoti e parenti lontani. Questa più che una casa sembra un supermarket aperto h24: altro che New York la città che non dorme mai, chi ha coniato questa definizione della Grande Mela non ha mai conosciuto una mamma siciliana.
Qui il mio unico pensiero é scegliere con quali biscotti fare colazione il giorno dopo ed in effetti la sera vado a letto pure più felice (e badate bene la stragrande maggioranza dei biscotti provengono dal panificio, altro che roba pre-confezionata); mia mamma a -4 dalla partenza mi ha chiamata per chiedermi:”senti Olga mi dici che formato di pasta piace a Simone?Penne lisce o rigate che non ricordo?” “Lisce e io farfalle, grazie”
(Che poi le penne lisce sono noiose come un maglione grigio topo né più né meno).
Qui é dove ogni componente della famiglia ha un marchio d’acqua preferito, ad ognuno la sua bottiglia e mio padre gestisce scorte ed approvvigionamenti.
Qui 26 pandori e 43 panettoni, una scatola di truffles quasi andata e un genero (marito) che chiede ricci, scampi e astici (e sarà fatto).
Qui si va al mare d’inverno con i bimbi. Il bravo papà milanese (Simo) dice ai figli di togliere i sassolini dalle scarpe prima di risalire in macchina. Io sono una mamma, é vero, ma giuro non mi sarebbe mai venuto in mente. La questione dei sassolini, a mio parere, é procrastinabile: “a casa si vede”.

 

(Noi ancora sorridenti perché ignari dell’accurata, nordica, pulizia delle scarpe che ci sarebbe toccata a breve)
(Oh, ma mica mi ricordavo che QUI i mandarini fossero così grossi?
Pensavo fossero arance ed invece…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.