Skip to content

La riprovazione in tutte le lingue del mondo

Avete presente quei bambini quelli che urlano e diventano paonazzi e si buttano a terra scalciando e prendono a pizze in faccia la madre?

Quelli che al ristorante iniziano a correre tra i tavoli urtando il cameriere e facendo cadere i bicchieri tra lo sconcerto generale?

Quelli che fanno tanto baccano da farti rivalutare la questione dei locali child free e ammirare segretamente la strega cattiva di Biancaneve?
Avete presente quelle madri la cui autorità é pari a zero, quelle che sembrano tutte d’un pezzo e dicono “adesso basta, é inammissibile questo comportamento” e il minuto dopo si fanno spiaccicare dai loro figli la pasta pasticciata scotta sui capelli senza battere ciglio?
Avete presente quei piccoli che non li plachi manco con le caramelle gommose che poi del resto lo sa pure la mia vicina di casa che gli zuccheri mettono agitazione?
Avete presente quella coppia di genitori con lo sguardo perso nel vuoto che spingono un passeggino prendendosi due mega palloncini in faccia tra un “te lo avevo detto io” e un “ti preparo un Oki?” “Si grazie mettici anche due gocce di xanax”. Ah. Sono gli stessi che inseguono i palloncini per tutta la
Costa Belga perché la figlia quella piccola, soprannominata di recente La Iena ha deciso di giocare a “farlo volar via”.
Avete mai incontrato quelle famiglie rumorose, quelle moleste, quelle che vanno in giro con figli e bagagli al seguito e agitano le braccia, inseguono uno dei figli scappato tra la folla, scattano selfie a più non posso per fortuna senza bastoneDELselfie?
Ecco io sì ce le ho ben presenti queste famiglie qua.
Ho sentito con le mie orecchie la riprovazione in tutte le lingue del mondo: c’est impossible, vergognas, gentle che non sa faLe i Genitoli arigató, in Germanien Vambini cosien in SKuola militaren, c’est incroyable, bad kids…
E no, non parlo per esperienza diretta!

One comment on “La riprovazione in tutte le lingue del mondo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.