Skip to content

L’impatto del blazer sul power dressing

Scegliere l’outfit giusto non è solo questione di stile e gusto. Seguendo la scia del power dressing, l’abbigliamento si trasforma in qualcosa di più, in un elemento distintivo e comunicativo che dona alla “donna in carriera” una vera e propria aura di potere.

Completi dal taglio maschile abbinati a scarpe con i tacchi alti diventano, tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta, simboli della scalata sociale delle donne, nella società come nel mondo del lavoro.

Con il tempo, l’abito del potere cambia fisionomia, ma non significato. Ai capi classici e strutturati si aggiunge un tocco di personalità che va dalla spigliatezza delle sneakers ai fratelli casual delle giacche strutturate, i disinvolti ed energici blazer da donna, capaci di accentuare ancora di più quel senso di sicurezza di sé e forza di volontà che traspare dal power dressing.

Power dressing: la forza travolgente del Blazer

Da portare sbottonato, su jeans skinny e dolcevita, o abbottonato, in abbinamento a sofisticate camicie e pantaloni a sigaretta, il blazer è un capospalla versatile e sempreverde.

La grande varietà di modelli e di colori lo rendono perfetto per completare qualsiasi tipo di outfit e per accompagnare la donna in ogni occasione, dalla giornata in ufficio alla serata con le amiche. Ma, indipendentemente dal contesto, dona sempre a colei che lo sfoggia classe e determinazione.

Grazie al blazer donna, anche un look casual può acquisire lo status di power dressing. È però in abbinamento ad altri capi o accessori tipici di questo tipo di look che dà il meglio di sé.

Come sfoggiare un perfetto power dressing con blazer

Se si desidera sfoggiare un perfetto “abito del potere” che mantenga il suo significato originario, ma appaia, al contempo, al passo con i tempi, via libera alla scelta di capi e accessori genderless, ma anche all’audace abbinamento tra capi femminili e capi maschili.

Ottimo dunque sfoggiare un blazer donna dritto, con collo a rever e linee maschili e oversize, a dolcevita, pantaloni a vita alta e scarpe derby oppure a gonne con spacco frontale, delicate camicie bianche e décolleté con tacco a spillo. In alternativa, ottimi i blazer semi aderenti dalla linea femminile e sfilata, da indossare con pantaloni a vita alta e dalla linea dritta, magliette semplici e mocassini.

Per intensificare l’effetto, via libera alla scelta di accessori unici e in grado di creare look personalissimi, come cappelli da uomo, guanti in pelle o cravatte.

Power blazer: quale scegliere

Diciamolo subito: non esiste un modello di blazer donna pensato in modo specifico per dare vita al power dressing. Ogni donna, in base alla propria personalità, ai capi abbinati e allo stile che desidera fare proprio, può scegliere quello che, nel complesso, riesce a trasmette maggiore forza e potenza.

Tra i migliori rientrano senza dubbio i modelli dal taglio maschile, monopetto e oversize, con spalle imbottite e strutturate, dai colori neutri, ma anche vivacemente colorati. Non da meno sono però i classici blazer doppiopetto, aderenti o semi aderenti, nonché i modelli più corti e dal carattere sofisticato, ma sportivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.