Skip to content

Mal di gola nei bambini: come riconoscerlo e alleviarlo

Mal di gola nei bambini e inverno: un sodalizio di odio e amore, una coppia indissolubile per la gioia di noi mamme.

Il mal di gola nei piccoli è un problema molto comune, più frequente di quanto si pensi ed è spesso legato alla stagione fredda o alle stagioni di mezzo in quanto può essere causato (oltre che dai classici virus) anche da repentini cambi di temperatura che alterano le mucose e favoriscono l’ingresso di germi (sapevate che pure smog e polvere possono essere responsabili del mal di gola?). Spesso i nostri figli faticano a spiegarci la causa (o le conseguenze del loro malessere).

Niccolò, ad esempio, nonostante abbia 7 anni e una parlantina da guinness, ha, da malato, lo stesso atteggiamento del padre ipocondriaco. Si lascia cadere sul divano con fare melodrammatico, lamenta malesseri diffusi “mi fa male tutto, proprio tutto, tuttissimo!”, si ammutolisce dichiarando impossibilità a parlare causa forze che sono andate via (salvo poi chiamarmi quel milione di volte per richieste varie), dichiara di non aver provato mai nulla di simile nella sua lunga vita. Se provo ad indagare, a chiedere cos’abbia, vengo mandata via al suono di “tu non mi capisci, sto male e stop!” L’irritabilità è, con tutta evidenza, uno dei suoi sintomi preferiti.

Tutto questo mentre il pediatra è in ferie con farmacista e medico di turno, gruppo vacanze fuori stagione e io preferirei essere nei peggiori bar di Caracas.

Devo ammettere di non essere una mamma ansiosa, anzi; medicine e antibiotici a casa nostra sono una eccezione e vengono somministrati sempre ed esclusivamente sotto controllo medico; da mamma, però, capisco quando i miei figli debbano essere visitati dal pediatra e quando si tratta, invece, di un disturbo passeggero cui si può porre rimedio autonomamente.

Il mal di gola è una irritazione della faringe che causa gola rossa e infiammata, bruciore o anche dolore, difficoltà a parlare e deglutire: ricordo che, da piccola, mia mamma osservava la mia gola con una piccola lampadina a pile e, oggi che è nonna, quando le racconto del malessere del nipote replica immediatamente: “gli hai guardato la gola?”. E, in genere, se Niccolò dice di avere un malessere diffuso, si tiene il collo con la mano e strizza gli occhi con fare scenografico si tratta di un classicissimo mal di gola.

In farmacia ho recentemente scoperto NeoBorocillina Gola Junior, pastiglie gommose al gusto cola (un gusto di solito gradito ai bambini) che possono essere somministrate a partire dai 6 anni (fino ai 12 anni).

Che cos’è NeoBorocillina Gola Junior e a che cosa serve?

Si tratta di un nuovo rimedio contro il mal di gola nei bambini, NeoBorocillina Gola Junior è un dispositivo medico per il trattamento degli stati irritativi della gola causati da raucedine, orofaringiti o tonsilliti (NeoBorocillina, lo sappiamo, da oltre 70 anni è esperto del mal di gola!).

Le pastiglie gommose NeoBorocillina Gola Junior hanno proprietà emollienti e protettive che generano un doppio effetto:
– riducono il bruciore, il dolore e la sensibilità alla deglutizione;
– limitano il contatto con gli agenti esterni ed esplicano un’azione idratante e lenitiva sulla mucosa orofaringea.

La formulazione è a base di componenti di origine naturale con:
· Estratto di Erisimo e di Aloe che esplicano un’azione filmogena, emolliente e lenitiva sul cavo orale;
· Complesso di Glicerina e polisaccaridi del Tamarindo dalle proprietà mucoadesive.
L’azione sinergica di questi due componenti crea un vero e proprio film che protegge la gola dall’irritazione e calma i fastidi della gola infiammata.

NeoBorocillina Gola Junior non contiene glutine ed è disponibile anche in versione Spray gola; come sempre se il mal di gola non passa consultatevi con il vostro pediatra di fiducia e poi… fatemi sapere cosa ne pensano i vostri bambini!

mal di gola nei bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.