Skip to content

Marrone

Odio il marrone. Cioè, quando hai (tu ipotetica amica) 15 anni il marrone è assolutamente escluso. Poi arriva un giorno in cui ti senti più matura, quello in cui conversi praticamente alla pari con i parenti anziani del tuo fidanzato, quello in cui il pomeriggio del 25 Dicembre ti riposi per favorire la digestione, quello in cui desideri ricevere come regalo di Natale il Trivial Pursuit letterario (io, adesso).
Quello in cui cedi e compri dei fantastici stivali marroni bassi, senza tacco, comodi, da abbinare con il tuo nuovo piumino beige (io all’incirca a 23 anni).
Oggi il marrone proprio non lo sopporto. Il rotavirus mi rende un persona decisamente antipatica e bisognosa di fare shopping. 
Solo due desideri: una candela al profumo di vecchi libri e un ciondolo-vaso con piantina:

Oggetti meravigliosi che ho scoperto grazie a Rita del blog Faccio e Disfo.
Rita è gagliarda, creativa. Ha un taglio di capelli da paura ed è mamma di 3 bambini TUTTI PICCOLI. Ed io che mi sentivo Wonder Woman. No. Non lo sono affatto. Lei è la creatrice delle mitiche My#Selfie (delle quali vi ho parlato qui). Io ne ho appena ordinate altre due, una per me e una per una mia amica (ve le mostrerò presto).
Posso sopportare solo il color cuoio. 
Ah. Stamattina, ho buttato qua e là nella conversazione con Marito le parole “postina” e “Zanellato” e no, lui ha risposto con termini come “eh”, “cosa” “di postina conosco solo quella di Maria De Filippi”.
Quindi no, non me l’ha comprata.

Odio il marrone.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.