Skip to content

Non fiori ma opere di bene

Sono macabra –bagagli– lo so ma stiamo parlando dei miei quasi prossimi 31 anni. Manca un mese esatto –lenzuola candide.

L’altra sera ho sorpreso Marito –carrousel– che navigava su mytheresa.com, sezione borse (probabilmente attirato dallo sconto che si riceve all’atto dell’iscrizione alla newsletter) –Marais.

Amore apprezzo –ronf ronf– il gesto MA quest’anno ho proprio bisogno di opere di bene. Solidarietà –é il comandante che vi parla– per una mamma costretta a dormire in un mini lettino –ville lumière– con faccia spiaccicata su sponda universale –all inclusive– in rete traspirante ed antisoffoco.

Opere di bene per mamme felici –spegni la sveglia si dorme ancora– ma stanche. Per mamme che si sentono –presentarsi al gate– ragazze fortunate ma che amano staccare –Jardin du Luxembourg– la spina ogni tanto.

Le loir dans la théière

Dopo 4 anni di nanitudine –oh la la– mi rendo conto che noi mamme diventiamo sempre meno materialiste –madame– aspirando a gratificazioni dell’anima, cose come una doccia calda –St-Germain des Prés– lunga senza l’intruso che chiede di guardare le TetteDiMamma –Ladurée-, una passeggiata mano nella mano –Merci (lo store)– con un essere di sesso maschile che se si stanca –io magari mi riposo e leggo un libro– non ci chiede “in baccio in baccio”, una cena tranquilla senza necessità –Le Loir dans la Théière (il mio brunch preferito)– di pulire la bocca con salviettina al commensale.

Il regalo –cadeau– che vorrei?

Ho lanciato qua e là qualche indizio. Non fiori ma opere di bene per le mamme 31enni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.