Skip to content

Omega 3 e riflessioni

La stanchezza di questi giorni mi ha dato modo di riflettere sull’importanza del supporto della famiglia, degli amici, del partner (diamoci un’aria internazionale che chiamarlo Marito fa bassa Brianza). Ogni tanto anche in me viene fuori un lato sentimental romantico, credo sia da imputare alla vecchiaia ormai imminente.

“Ti ricordi quando eravamo in quel posto in vacanza e come eravamo giovani!”

“Si, mi ricordo, c’erano dei ragazzini piuttosto rumorosi eh?”

“Si hai ragione!E c’era pure quel cantiere aperto dove  abbiamo sostato per una mezz’ora per controllare l’andamento dei lavori!”

(Avete ascoltato lo speciale “dialoghi in diretta dal campo di bocce, dal tavolo del burraco o dallo studio del fisioterapista”)

Tornando a bomba sui sentimenti, mi fa davvero piacere notare che nonostante io sia restia a manifestazioni di affetto eccessive (se mi abbracci io ridacchio isterica) attorno a me c’è gente che mi vuole bene, con i miei tic nervosi (tipo lisciarmi il mento come se avessi il pizzetto) e con le mie abitudini strampalate come bere 2 volte al giorno caffè al ginseng solubile che diffonde nell’aria un odore molto acre.

C’è chi mi vuole bene e si prende cura di me: la mia amica e compagna di quotidiane avventure che mi spiega in dettaglio che cosa sono gli Omega 3 e perché ci tocca assumerli quotidianamente per preservare la nostra pelle, che compra le mie gomme da masticare preferite anche se a lei non piacciono e che durante il giorno mi ricorda di bere perché io per il troppo lavoro lo dimentico.

Bombetti che se mi vede un po’ giù mi chiede se sono e perché sono triste. Che guarda le mie braccia e mi ricorda di mettere l’aloe sulle punture di zanzara.

Marito che c’è sempre anche quando gli confesso che sulla sua auto non ho messo mai la sesta (marcia) e che la quinta l’ho messa molto raramente. E il freno a mano l’ho tolto a 5 km da casa.

Fratello che mi ricorda tutte le scadenze burocratiche della mia vita “oh attenta che nel 2016 ti scade la carta d’identità, forse è meglio fare un rinnovo anticipato!”

Mamma e papà che mi chiedono se mangio abbastanza e se ho percorso il tragitto in macchina casa-ufficio ufficio-casa con la pioggia o con il sole.

A tutte queste persone grazie.

Grazie

 

4 comments on “Omega 3 e riflessioni”

  1. Bellissima grafica del biglietto!!! Vojo!!!
    Una sosta-ringraziamento nel casino della vita é anche più salutare degli omega3 🙂

  2. Che sentimentalista!!! 🙂 Bello questo lato di te… Però no, se confessi di aver dimenticato il freno a mano tirato, beh sei Wonder Woman… Io non troverei mai il coraggio… O forse da ubriaca si… Non saprei…

    Maira

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.