Skip to content

Lo zen e Pitchouguina

Sarà che tra 15 giorni andremo a Parigi. Noi 4 si. Con entrambi i bambini. Allertate la Protezione Civile e la Farnesina grazie. E io e Marito non vediamo l’ora di far scorta di paracetamolo francese che per qualche arcano motivo è più efficace contro i mal di testa da bi-figlio.

Sarà che ogni sera mi tocca affrontare con Bombetti e Trombetti l’annosa questione del dove ci piazziamo nel letto. Si, i miei figli si addormentano nel lettone e poi vengono smistati, addormentati, ognuno nel proprio lettino. Fucilatemi. Il punto, aldilà del tema educativo del quale me ne frego a favore di salute fisica e mentale, è che entrambi vogliono stare alla mia destra. Io al centro e loro litigano per chi siede alla destra (ma non era del padre?).

Sarà che causa lavori per Expo ogni mattina scopro nuove strade e nuovi orizzonti per andare in ufficio, non segnalati dal mio caro vecchio navigatore. La crisi di nervi da incertezza topografica è a portata di mano.

MA mi sento molto zen, mantengo la calma e mi spoglio del superfluo. Ecco. Proprio di tutto magari no. Del superfluo superfluo. Il superfluo fatto male, quello di scarsa qualità. Del resto lo avevo già dichiarato a Capodanno che questo sarebbe stato un anno #zarafree. Più o meno.

Opto per una manicure nude look ed è l’unico nude che mi posso permettere e scelgo abiti essenziali ma belli veri (alla Max Pezzali).

Ho sconosciuto le fondatrici del brand “europeo” (nel senso multi-territoriale del termine) Pitchouguina, Anna ed Elena. Pitchouguina è il cognome della stilista (Anna), nata in Russia, cresciuta “artisticamente” in Polonia, con esperienze a New York e Londra.

Pitchouguina Pitchouguina  Pitchouguina Pitchouguina Pitchouguina Pitchouguina Pitchouguina

L’essenziale sul quale ogni commento sarebbe superfluo.

Il mio pezzo preferito di sempre, della Collezione Primavera-Estate 2015:

Pitchouguina

E qualche immagine in anteprima della Collezione Autunno-Inverno 2015-16:

Pitchouguina pitchouguina_aw1516_lr_11 (2)

 Adoro.

2 comments on “Lo zen e Pitchouguina”

  1. Non male. Peccato che un conto sia vederli addosso a delle modelle (troppo) magre, un conto addosso a donne come me!!! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.