Skip to content

Puglia Salento

Siamo in un posto dove le case hanno i cortili per giocare, dove la sera ci si siede sull’uscio (perchè c’è fresco si ma soprattutto per commentare il passaggio dei forestieri), dove ogni verdura ha un sapore diverso dall’altra e la ricotta si compra al caseificio ancora calda. Io sogno da mesi la stracciatella, Marito i panzerotti caldi.

C’è l’arrotino che passa al mattino e il barbiere solo per uomini;  le campane suonano ogni ora e Niccolò è già stato chiamato “vagnone”; Trombetti mangia le melanzane fritte.


Marito ci ha trascorso le estati della sua infanzia e qui ha rischiato di essere dato in sposo alla figlia del macellaio del paese (che ancora oggi io lo prendo in giro per questa storia!).
Da Sandrino c’è un gelato alla nutella che è come mangiare Nutella vera, del gelato nemmeno l’ombra, solo in pochi ce la fanno, io sono tra quelli.
Marito mi ha promesso che oggi pomeriggio si va al Bazar, per la precisione al News Bazar (credo volessero chiamarlo New Bazar con una s di troppo…); ho un budget di 10 euro, non vedo l’ora. Stavolta non mi accontento, punto al meglio: come mimino l’intera famiglia Cuore, pure i nonni.



I nostri outfit sono canotta e pannolino per Edo e canotta e costume o mutande per Nic. Quando proprio vogliamo strafare ci vestiamo così (total look DPAM):


Se chiudo gli occhi mi sembra di essere a casa mia in Sicilia (ma stavolta siamo in Puglia),  mare, “No allo scarico A mare”, albicocche, asfalto rovente, crema Coppertone e Nivea nella latta blu, Fricennu mangiannu, ulivi, zanzare notturne, cacio ricotta, ciabatte Ellesse, il timo in fiore, le mie amiche 80enni Maria e Cosima, il mini golf “la Buca”, pronuncia aspirata, paddotte, taralli, frise, telo mare Best Company, ombrellone Sammontana o Pepsi, completi Sergio Tacchini, televisioni a tubo catodico, lo strano caso del furto dei pannelli solari, walkman…Jem provo sempre un’emozione quando canto una canzone oh oh oh oh. Jem canto sempre con passione e con molta decisione oh oh oh oh... lasciatemi qui ancora per un po’ …che la prossima settimana è vicina ed in un attimo saranno già 30 (anni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.