Skip to content

Quando il bimbo non c’è i genitori….fanno lavatrici

Bombetti e Trombetti sono al mare in Liguria per qualche giorno. Le prime vacanze da soli.

Io non li ho mai lasciati per più di 24 ore e molto raramente. Sono una mamma pappamolle, vecchio stampo. Due sere fa salutandoli mi è venuta la gastrite (ed il farsi una birra da giovane coppia senza figli non ha aiutato).

Arrivati a casa, io e Marito, noi due da soli dopo 4 anni di nanitudine, che abbiamo fatto?

(ahahaha)

(eheheh)

(simpaticoni. No quello no)

Ci ho dato dentro con le lavatrici notturne. Una goduria. Vuoi mettere la possibilità di far rumore in modo indisturbato fino a tarda notte?

lavatrici

Dai, diciamocelo, vero è che i bimbi tendenzialmente vanno a letto molto presto ma dall’addormentamento in poi parte il coprifuoco. Televisione al minimo, no alle ciabatte Ikea che fanno attrito sul parquet, respirare moderatamente. I denti io li lavo con un goccio d’acqua con buona pace delle riserve idriche planetarie.

Abbiamo dormito con tivvù accesa, luce accesa. Ho sbattuto pentole e coperchi, fatto cadere non accidentalmente oggetti di vario tipo a terra. Così, per l’ebrezza di provare a far rumore, senza un automatico VOJO MAMMA VOJO ACVA.

A cena, sola con Marito (niente piatti lanciati con stizza né dominio della pasta in bianco, né gioco del raccogli il cibo sparso sul pavimento), io: “sei pronto a guardare il tiggí dopo anni di Rai yoyo?”

“No, non so se ce la faccio, guardiamo un pò di Masha e Orso per ambientarci?A proposito come inizia la puntata n. 5?”

“Il mio piccolino avrà fameeeee!”

Poi ho sognato di essere una piccola bambina russa con un orso per amico. Il mio fidanzato era Stefano Accorsi, pubblicitario milanese. Avevo una lavatrice rotta dalla quale fuoriusciva acqua senza sosta. E che faceva un rumore assordante. Trombetti e Bombetti mi rimproveravano al grido di “in questa casa non si può mai dormire in pace!”

Stamattina ho perso le chiavi.

Mi mancano i bambini. E la birra serale non è mai una buona idea.

 

 

 

 

 

2 comments on “Quando il bimbo non c’è i genitori….fanno lavatrici”

  1. Non c’abbiamo più il fisico di una volta!!!! E’ inutile!!
    …E senza i nostri nanetti siamo Bianchenevi senza uno scopo!!!
    Bellissimo racconto: viva masha&orso, abbasso il TG!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.