Skip to content

Ricette veloci per (non far scappare) i bambini

Credo che i miei figli siano seguaci della dieta del digiuno. Il cibo, per loro, è un apostrofo stressante tra le parole Lego e Spiderman. Ogni cena si trasforma in una snervante battaglia psicologica, chi molla per primo la forchetta è perduto.

Per fortuna a scuola mangiano di gusto e quindi, come ama ripetere il nostro pediatra, un pasto completo (ed equilibrato) al giorno è assicurato (durante le vacanze sono problemi). Devo dire che io affronto la loro inappetenza con calma e serenità, sono stata una bambina e una ragazza inappetente e ho avuto, invece, una mamma estremamente apprensiva sull’argomento.

Cerco naturalmente di alimentarmi e alimentarLI in modo sano ed equilibrato, in famiglia mangiamo moltissimi legumi (che loro apprezzano), spesso durante l’inverno preparo pentoloni di passato di verdure miste (valido anche per Bianca Zoe); la carne rossa mi piace davvero tanto ma la cucino non più di un paio di volte al mese. Io e Marito abbiamo una sola regola, quella del buon senso, cibi poco sani sì ma solo qualche volta (la serata hamburger o patatine fritte è apprezzata soprattutto da noi grandi).

Niccolò mangerebbe solo insalata di pomodori, polpo e patate, spaghetti alle vongole e gamberi; Edoardo “riso giallo, riso verde, riso bianco e riso fucsia” (cit.). Il piatto must per entrambi? La pasta in bianco naturalmente!

Come tutte le mamme (lavoratrici soprattutto) ho due grossi problemi: la mancanza di tempo e l’assenza di fantasia che si sovrappone alle difficoltà organizzative e di programmazione. Il rischio è quello di cucinare sempre i soliti piatti lunghi e laboriosi e di non stimolare, così, il gusto e la curiosità dei bambini.

Per ovviare, invece, al problema dell’inappetenza e della lentezza (Edoardo è in grado, con effetti speciali, di “far durare” un piatto di pasta fino ad un’ora) preparo lo strabiliante piatto unico. Il piatto unico ci fornisce anche un’ottima scusa nella nostra opera di convincimento “Dai, finisci tutto che è piatto unico!” (l’idea che dopo lo strazio del primo ci sia anche un secondo è insopportabile per bambini che non vedono l’ora di alzarsi da tavola).

Dove trovare ricette veloci che siano anche sane ed equilibrate da un punto di vista nutrizionale? Al ristorante? A casa dei nonni? Beh, questo sarebbe l’ideale ma siccome mi tocca cucinare mi attrezzo con tanti libri sull’argomento (come i famosissimi volumi della collana “Il cucchiaino d’argento”“Bambini a tavola in 1/2 ora” – Volume 5 è un libro che mi ha e ci ha salvato in diverse occasioni!) e navigo su internet alla ricerca di piatti semplici, gustosi e veloci. Un esempio? Un paio di sere fa ho proposto ai bambini la pasta fredda alla zucchine – buuuuuuu! Sento forte l’urlo di disapprovazione – una pasta appetitosa perché ricca di altri ingredienti che i miei figli amano: il prosciutto cotto ed il formaggio fresco spalmabile. Ho trovato la ricetta sul sito Galbani che propone un’apposita sezione dedicata alle ricette lampo per mamme e papà di corsa come noi.

Ricette veloci bimbi

Eccola con qualche mia personale modifica:

  • pasta integrale (fusilli o farfalle)
  • cubetti di prosciutto cotto
  • formaggio morbido a pezzetti (in alternativa anche mozzarella)
  • zucchine
  • zafferano
  • olio e sale
  • pomodorini
  • peperoni o melanzane

Tutti gli ingredienti vanno aggiunti “a crudo” tranne le zucchine che taglio a cubetti e faccio stufare in padella con poco olio EVO.

Rispetto alla ricetta originale aggiungo un pizzico di zafferano da mescolare alle zucchine in padella, qualche pomodorino datterino crudo e un’altra verdura a scelta (in base alla disponibilità) o peperone giallo/rosso o melanzana – due ingredienti che piacciono molto ai miei bambini.

E stasera omelette con gli spinaci: far mangiare verdure-verdi ai bambini non è mai stato così facile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.