Skip to content

Tortellino mio, un simpatico umorista

Mio marito è un uomo dalle mille risorse; mi ha conquistata con la sua esuberante simpatia, come avrei potuto resistere a queste parole d’aMMore?

Qualche ora prima del nostro primo appuntamento ha saputo “allettarmi” così:

S (lui). Perfetto, allora confermiamo il piano B YES MAN.

Ah, con YES MAN posso cmq fare la scena dello sbadiglio?

O (io). Si ma cortesemente falla mentre sono in bagno. (con la vicina di posto)
S. Non ci penso nemmeno.

O. Posso pensarci oggi pomeriggio???grazie…
S. Sì. Ti prego di farmi sapere entro le 16:00. La Direzione

O. Vedrò cosa posso fare…non garantisco però
S. Se ti do un euro?
O. No no per sopportare il gesto dello sbadiglio ci vuole ben di più!!!! 
S. Ma mi vesto anche da fonzie!!!
O. Questo potrebbe farmi cambiare idea
Ancora qualche chicca presa qua e là:

“Quando mi sono innamorato di te (cioè piu di un anno fa…io!!!) mangiavi 2 dolci al ristorante!!!!”

“L’amore è un’apostrofo rosa tra le parole torci e collo”.
“Amore,
Hai visto che bella nebbia, simbolo del nostro amore?”
“Parlo solo in presenza del mio avocado”.
“Sto leggendo un libro ” Freddezza ed indifferenza nei rapporti sentimentali ”
di Olga Zappalì”

“Io e te tra 5 anni…che bello amore mio










“No, dira: “beh, lui è simone, il mio fidanzato…conviviamo (sorrisino)…e…indovina un po….a giugno ci sposiamo!!! ahhhhhhhhhhhh” mettendoti le mani sulle guance”.

“Posto che io non abbia ricevuto nessuna lettera d’amore da te neanche oggi, il parrucchiere mi ha detto che devo essere lì alle 18.30 come ultimo appuntamento, se no mi caccia.
Ce la facciamo pulcino dolce come il miele di un solo fiore?”
“Io sono per il trionfo dell’amore e per una carezza di tropppo che è meglio di una di meno.
Io sono per la luna di miele”.

“Hai gia studiato un menu per stasera?!
Vederti mangiare solo riso in bianco, mentre sullo sfondo mandano le immagini di te con la bocca sporca di cioccolato nel negozio di dolci americani, potrebbe rattristarmi…”
“Se ti va dopo possiamo andare su una panchina a limonare.
Sarebbe una cosa carina”.

“Buona festa della donna.

                                         









Sono un’esponente del puntinismo.
Georges Seurat Fusc”

“Ok dai, tendenzialmente ti sarò fedele.



“Ti amo anche così…YOGHINA


Nell’ottobre 2009 ha attraversato la fase “poesia allo stato puro”:

Ehi, bellezza,

qualcuno lo trovo
Io vado in scioltezza
Io sono del covo,
Nella mia fortezza!

C’è una novità: parlo in rima, sono simone il rapper di arese!”

Cara tipella,
Lo so che sei bella,
Se tu sei da sola,
Allora convola
A pranzo con me
Che son pazzo di te!”

Vedi mia amata,
Sai che ti dico,
Per oggi lasciamo,
Disgiunti mangiamo!
Ma stai pur serena
Non fare la iena
Stasera ceniamo
Lo sai che ti amo!”

Mi chiamo simone
Regalo sorrisi
Amor fai la brava
Son poeta di strada!”

Mia amata polpetta
Di dolci sei ghiotta
Mia cara bambina
Non esser ioghina!”   

A questa ultima rima mi era toccato rispondere così:
“Se io son polpetta
Tu sei tortellino
Io sto con la salsetta
E tu con lo stracchino”


Ed un giorno alla mia richiesta: 

“E parlami d’amore daiiii!!!!!”

Lui ha risposto così:

“Porca vacca, ti parlo d’amore sì!
Allora stamattina ti ho riempito di complimenti su quanto sei bella…
Benissimo, ora mi vorrei concentrare su quanto sei intraprendente! Non sai quanto sia bello per me avere accanto una persona capace di trascinarti, darti entusiasmo e voglia di fare…noi siamo come una macchina con 2 motori…quando uno è senza benzina c’è l’altro che traina! Così non rimaniamo mai a piedi, sempre in movimento, sempre felici!”


E per queste parole lo perdono per aver detto: 
“No, la Falabella di Marc Jacobs non te la compro!”



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.