Skip to content

Trombetti: un uomo fatto e finito

Trombetti cresce. Quasi 21 mesi di puzzette e calci in faccia notturni.

Ieri, al nido, è stato rimproverato per la prima volta dalla maestra. Ha iniziato a mangiare con le mani, lei lo ha ripreso e lui le ha lanciato il piatto in faccia.

(Maestra alla nonna): “Ma a casa lo fa?”
“NO. A casa è proprio un bravo bambino, IL MIO NIPOTINO”.

(Si. Davvero. Bravura è, nello specifico, la prima parola che mi viene in mente pensando a lui).

Cresce con la passione delle pulizie e dell’ecologia. Domenica pomeriggio abbiamo buttato via ben 3 sacchetti della spazzatura e passato il mocio in tutta casa. Un giorno di festa. Eccitazione a mille.

Trombetti cresce e dice nuove parole: “Italia Uno”, “Olgo”, “Ghilletta i iso” (ndr galletta di riso), “La Masha” (il cartone Masha e l’Orso NON la tipa del GF), “erbapapà”, tuttounito che per lui significa “tagliaerba” (e giù di video su youtube a tema tagliaerba).

Trombetti il pallonaro:

“Mammaaaa, isellino (pisellino) non s’è”
“Ah. E dov’è finito?”
“PPEso Iccolò ottato dilà” (ndr lo ha preso Niccolò e lo ha portato di là)
“Davvero?E come mai?”
“Iccolò monello, Edo bavo (ndr bravo)” (Trombetti parla di sé rigorosamente in terza persona tipo Alberto Tomba ai tempi d’oro)
“E adesso senza pisellino come fai a far pipì?”
“Fasso cacca”

Trombetti, ho deciso che d’ora in poi vestirà spesso di giallo. Avete già fatto acquisti in saldo?
Ecco due mini look gialli, per bimbo e bimba, che vi suggerisco:

E scarpe unisex per tutti:
Photo Credits e Total look GAP
(gap.eu)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.