Skip to content

Un appuntamento perfetto con Lovable Easy Style

Ok. Ho la sciatica, una palpebra gonfia a causa del vento freddo della Liguria, un piccolo capello bianco appena spuntato (piccolo perché l’avevo già tagliato ma lui non ha imparato la lezione), ma ho ancora 30 anni non 31 e una serie di amiche non ammogliate né mamme le quali mi catapultano nel mondo sfavillante dei primi appuntamenti.

Proprio ieri sera, dopo aver lasciato i bambini al mare con i nonni per qualche giorno, mi sono infilata il mio mostro-pigiama-tuta-coccoloso e sono andata a letto con le coperte tirate su fino al naso. Erano le 23:02. Marito mi ha guardata e mi ha detto: “Che fai?”, “Dormo”, “La gente normale non dorme a quest’ora, chiama qualcuno normale, con una vita normale e chiedi a che ora va a letto la gente normale!” A quel punto, l’orso polare della mia tshirt ha detto buonanotte pure lui.

Dicevo, le mie amiche normali vorrebbero tanto un primo appuntamento che segua alcune regole auree.

“Ci si vede?” CHI SI vede?Noi?Voi?Essi?Loro? Usiamo correttamente le strutture grammaticali. Un appuntamento perfetto nasce da una buona conoscenza della nostra lingua madre: l’italiano, non il whatsappese.

L’invito si fa al telefono. Non con un messaggio. Non con WhatsApp. Non con una mail. Non con una taggata su Facebook.

I trentenni di oggi vogliono fare gli adulti de’ cultura: dopo almeno un decennio di aperitivi e cinema e cene e “bicchierate” (parola sentita con le mie orecchie) adesso puntano al pic-nic al parco, parecchio instagrammabile, alla mostra fotografica, al vernissage di sta’ cippa. “Vengo a prenderti in bici, ok?” “No, non è ok”.  É tutto inutile ragazzi, noi sempre in ciabatte e tuta vi visualizziamo. Tra un paio di mesi avrete già occupato il nostro divano al grido di “in casa si sta bene e si mangia pure meglio!”

Per il dopo-cena, invece, sono vecchio stampo. Al primo appuntamento si parla, ci si conosce (noi e solo noi), si ride molto, si parla, ci si conosce, si ride molto, si parla, ci si conosce, si ride molto…no. Quello no. Non si fa. Non al primo appuntamento. Al massimo un occhiolino.

Infatti io adottavo, ai tempi, la tecnica della mutanda anti-uomo, quella, per intenderci che mi comprava mia mamma guidata nei suoi acquisti per i figli dal sacro furore della comodità. IndossataLA, al primo appuntamento ci si concentrava unicamente sugli occhi, sulle mani, sul pezzo di lattuga tra i denti del ragazzo di turno.

Sbagliavo. L’intimo (l’abbigliamento dico) ha un suo perché che ho sempre sottovalutato. In parte per il pregiudizio legato alla seduzione. Ti seduco con la mia testa, eventualmente con il mio piccolo capello bianco e non con il mio corpo. Se fissi il mio décolleté e mi offri un drink, beh…chiamo subito il mio oculista di fiducia e il drink lo rifiuto categoricamente.

Ma adesso, mi rendo conto che indossare dei capi intimi belli, che piacciano a noi prima di tutto, che si abbinino al nostro outfit, che ci facciano sentire a nostro agio, tranquille e sicure (sicure del nostro cervello lo siamo già ma sicure del nostro aspetto fisico non sempre) possa essere un fattore importante al primo appuntamento come nella vita di tutti i giorni.

Lovable ha creato una nuova linea di intimo che si chiama Easy Style: il suo punto di forza è il mix perfetto di stile e vestibilità. Una collezione fatta di nuances pastello e shapes dal taglio retrò, di colori vitaminici come il verde sorbetto ed il giallo energetico, di stampe divertenti come ananas e ancore da sailor pin-up. Una proposta completa che va dal reggiseno ferretto e soft, push-up, a slip, culotte e brasiliani fino ai pigiami ed alle sottovesti.

Io ho scelto il completo “In the navy” in perfetto stile marinaretto:

Lovable

Lovable

 

E vi aspetto domani, giovedì 9 aprile, dalle 17 alle 20, nel Lovable Flagship Store di Via Dante 15 a Milano per scoprire insieme la nuova collezione. Protagoniste dell’evento saranno due giovani fashion stylist, Rita Benedetto e Ylenia Puglia che hanno girato per Lovable una miniserie di video tutorial “The Fitting Room” nei quali suggeriranno gli outfit di tendenza della stagione, partendo naturalmente dall’intimo!

Da ieri, 7 aprile, è inoltre attivo il minisito dedicato alla campagna sul quale si potrà creare il proprio completo intimo Lovable Easy Style, condividere la propria creazione su FB, e partecipare al concorso Easy Style “Inventa il tuo Fit&Style”!La “stilista” più creativa riceverà una sorpresa: fra tutti i completi realizzati e condivisi, Rita e Ylenia selezioneranno quello che meglio rappresenta lo spirito fresco e originale di Lovable Easy Style e si aggiudicherà un buono sconto da 500 euro in prodotti Lovable.

Ricordatevi di utilizzare gli hashtag #FitAndStyle #LovableEasyStyle sulla pagina ufficiale Lovable e nel web.

Lovable

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.