Skip to content

Vacanze in barca con i bambini

Sono nata e cresciuta in Sicilia in un paesino della costa ionica, ho trascorso tutte le estati della mia infanzia e adolescenza al mare eppure non ho molta dimestichezza con navigazione e imbarcazioni un po’ perché soffro di mal di mare (come di mal d’auto), un po’ perché la terra ferma (soprattutto cittadina) è da sempre stata il mio habitat naturale.

Quando sono arrivata a Milano per l’università ho però scoperto un mondo di viaggi e vacanze in barca, sì proprio a Milano dove il mare non c’è; quasi tutti i miei amici e colleghi avevano trascorso l’infanzia tra campi scuola in barca a vela e vacanze con i genitori in Corsica, Liguria, Sardegna o in Costa Azzurra. Lo stesso Simone per anni ha fatto vacanze in barca in Grecia con i suoi e all’Elba o in Sardegna con gli amici. L’estate scorsa attraversando in auto i Paesi Bassi abbiamo visto moltissime houseboat lungo in canali e i bambini hanno espresso il desiderio di una vacanza in barca. E così, progettando in anticipo, ho immaginato di affidarmi ad un servizio di noleggio barche a vela per un giro tra le isole Eolie o alle Egadi per la prossima estate quando i bimbi avranno rispettivamente 9, 7 e 4 anni (il marito invece preferirebbe la Sardegna tra Caprera e La Maddalena). Pensandoci bene un’esperienza in barca a vela l’ho fatta anche io (e senza star male!), a 16 anni durante la mia vacanza studio in Australia ho dormito in barca nella baia di Sidney proprio sotto l’Opera House e il Sydney Harbour Bridge adornato con i 5 cerchi olimpici illuminati (era l’anno di Sidney 2000): pura magia!

Vacanze in barca con i bambini: sono fattibili? Quali precauzioni adottare?

Per prima cosa mi piacerebbe far frequentare a Niccolò e Edoardo un corso di vela, esistono moltissime scuole di vela (in Liguria ad esempio, a Caprera o anche sul Lago di Como) che organizzano campus estivi di una o più settimane per bimbi dai 6 anni in poi.

vacanze in barca con i bambini

In seconda battuta dovrei esercitarmi nell’arte del bagaglio piccolo e furbo (dalla barca a Sidney sono scesa con placche alla gola e febbre alta per mancanza di equipaggiamento adatto). Consiglio anche di trovare un’altra famiglia con bimbi per condividere barca, spese e divertimento in navigazione.

Infine, l’indicazione più importante: affidarsi ad una agenzia seria e garantita per il noleggio dell’imbarcazione. Per le prime esperienze di famiglia in barca sarà preferibile scegliere il servizio di noleggio con skipper (personalmente mi sentirei molto più tranquilla con un professionista a bordo).

GlobeSailor è una società francese con sede e uffici a Parigi, leader mondiale nel noleggio barche online da più di 10 anni (lavora solo con società di charter professioniste provenienti da tutto il mondo). Globesailor propone un servizio a 360° come agenzia turistica 100% dedicata al mare offrendo noleggi con equipaggio o senza equipaggio a bordo di barche a vela, catamarani, barche a motore e yacht di lusso e noleggi alla cabina in più di 150 destinazioni.

I punti di forza di GlobeSailor?

Lavora solo con società professioniste di charter non privati (che rispettino alti standard qualitativi e di manutenzione), propone un servizio personalizzato (ogni cliente ha un proprio referente commerciale) con servizio di conciergerie per mare e preventivo in 24h; possibilità di noleggio in più di 150 destinazioni (dal Mediterraneo al Sud Est Asiatico fino all’Australia), con skipper o senza. Il motore di ricerca di GlobeSailor compara le flotte di più di 1000 società professioniste selezionate in tutto il mondo, per un totale di più di 11.000 barche (si potrà evitare quindi di consultare uno ad uno i siti delle società di charter con la garanzia del miglior prezzo sul mercato).

Qui di seguito vi lascio i riferimenti di GlobeSailor per richiesta di ulteriori informazioni o preventivi: Globesailor – www.globesailor.it – contact@globesailor.it – 02-94.75.79.10

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.