Skip to content

Vestirsi in gravidanza

Vestirsi in gravidanza è una questione di organizzazione. E io sono una persona disorganizzata. Alla prima gravidanza ho comprato parecchi capi prémaman la maggior parte dei quali mai indossati per aver sbagliato in pieno le taglie. Il problema è che si tratta di vestiti immaginati per donne normali con pance normali. La mia no, è sempre stata molto piccola fino al nono mese (la pancia mica la donna, cioè io!). Il mio brand preferito all’epoca era Faire Dodo che però mi risulta non più pervenuto.

Insomma sono piccola, bassa con una struttura ossea molto minuta e per fortuna ho sfornato bambini piccoli che adesso sono diventati spilungoni mantenendo però la classica magrezza sana che preoccupa moltissimo le nonne del sud (tipo la nostra).

Durante la seconda gravidanza non ho quindi comprato nessun capo prémaman, quanto alle maglie, maglioni, giacche, cappotti ho continuato ad utilizzare i miei, quelli più lunghi che potessero coprire la pancia, quanto ai pantaloni ho risolto acquistando collant e leggings taglia M (e con una taglia in più sono arrivata praticamente al nono mese tranne rari casi in cui, in preda ad un raptus, ho preso una forbice e ho tagliato l’elastico troppo stretto).

Adesso, alla 17esima settimana, beh ancora nulla è spuntato. Ho giusto eliminato i pantaloni estremamente skinny ed il gioco è fatto. La moda autunno-inverno 2015/16 verrà in mio ed in vostro aiuto con parecchi capi dagli ampi volumi.

Il mio motto sarà: comprare capi da riutilizzare successivamente e…comprare tante scarpe (i piedi non cambiano taglia giusto?).

Il primo marchio di cui vi parlo è Frugoo, lo conoscete già perchè è uno dei miei preferiti. La particolarità, oltre ai tessuti strepitosi, sono i volumi molto ampi per una massima comodità. Io sto utilizzando senza sosta dei pantaloni over Frugoo abbinandoli ad una maglia a righe asimmetrica. Ecco il mio total look (no, la modella non sono io…).

Frugoo

Un’ottima idea sono i vestiti modello chemisier (da poter usare anche in fase allattamento avendo i bottoni!). Questi in jeans sono di Asos. E le classiche camicie (soprattutto bianche) ma in formato over, sempre Asos.

Asos Asos Asos Asos

 

Se cercate la comodità ecco i jeans e le t-shirt della linea Asos Maternity.

Asos Maternity Asos Maternity Asos Maternity

Infine, i vestiti che sono senza dubbio la scelta ideale, tartan Gap abbinato alla giacca tricot modello motociclista e a righe Petit Bateau.

Gap Gap Petit Bateau Petit Bateau

 

 

 

 

 

2 comments on “Vestirsi in gravidanza”

  1. Beata te, anche io sono minuta ma ho avuto un’esplosione di pancia tutte due le volte…non potendosi sviluppare per il lungo, sporgeva in avanti 🙄
    Io abiti premaman zero, forse perchè non ce n’erano molti di interessanti. Ho preso solo un costume intero col primo figlio e un tankini col secondo! Indossavo leggins, maglie morbide che si espandevano con la pancia o un po’ larghe e che utilizzo anche ora. Quanto alle scarpe…con la prima gravidanza ho passato gli ultimi esplosivi mesi in inverno e ho usato praticamente solo gli scarponi tipo pantofolona (tipo Ugg). Erano comodissimi ma sembravano le zampe di un orso…. Per la seconda gravidanza..ultimi mesi in estate e quindi infradito e ciabattine. Avevo provato gli stivali per un periodo, con addirittura un po’ di tacco, ma poi a un certo punto i miei piedi si sono allargati…grazie al cielo ora mi rientrano dai. Dei capi che hai proposto quello che non riuscirei mai a indossare (perchè sembrerei un nano in un sacco di patate) è l’ultimo!! Il resto mi piace 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.